menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buche killer, automobilisti e pedoni battono cassa: pioggia di cause contro il Comune

La giunta del sindaco De Filippo autorizza l'Ente a costituirsi in giudizio

Il dissesto stradale non dà tregua al Comune di Maddaloni, costretto a rispondere ad una 'pioggia' di cause per richieste di risarcimento danni presentate da automobilisti e pedoni. Altri sette atti di citazione sono stati notificati all'Ente, guidato dal sindaco Andrea De Filippo.

Tre delle cause intraprese contro l'Ente di via San Francesco d'Assisi riguardano richieste di risarcimento danni subiti dalle autovetture in seguito ad un incidente causato da una buca presente sul manto stradale di via Forche Caudine e a due sinistri avvenuti in via Boscolagno (udienze fissate al 3 maggio e al 31 maggio 2021); mentre un'altra causa è riferita ad un sinistro in scooter causato sempre da una voragine sulla SS7, tratto Santa Maria a Vico-Maddaloni (all'incrocio con via Pioppolungo). Un totale di circa 28.000 euro richiesti a titolo di risarcimento danni al Comune chiamato a comparire in tribunale.

Altri due automobilisti, invece, hanno presentato un atto di citazione in appello innanzi al tribunale ordinario di Santa Maria Capua Vetere. Uno di essi, dopo la sentenza di rigetto del giudice di pace, ha voluto rivendicare i danni (1920 euro) subiti dalla propria auto, una Mercedes Benz, a seguito di un incidente avvenuto sulla SP 335 "Le Forche Caudine" a cause sempre di una buca non visibile; mentre l'altro automobilista si è appellato al tribunale sammaritano affinchè riformi la sentenza del giudice di pace che condannò il Comune al pagamento di 398,66 euro per i danni riportati dalla sua vettura.

Ma non è tutto. Perchè le precarie condizioni di stabilità in cui versano alcune strade della città di Maddaloni colpiscono anche i pedoni. E' il caso di una donna che chiesto ben 5200 euro di danni al Comune per le lesioni riportate a seguito di una caduta in via Capillo. L'udienza in tribunale è fissata al 17 maggio di quest'anno.

La giunta comunale di Maddaloni, su proposta del responsabile agli Affari legali Ascanio Santangelo, ha autorizzato l'Ente a costituirsi nei giudizi in tribunale, dando mandato all'Ufficio Legale di predisporre tutti gli atti necessari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Furgone contro camion sull’Appia: muore autista

  • Cronaca

    "Amianto interrato", sequestrato complesso residenziale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento