rotate-mobile
Attualità Baia e Latina

Bufera sull'incarico di responsabile del Comune prorogato 2 settimane dopo la scadenza

Leardi ha chiesto chiarimenti al sindaco Di Cerbo: "Quel contratto è inesistente"

Vuole vederci chiaro il gruppo consiliare Uniti per Baia e Latina sulla proroga dell’incarico di Responsabile del Settore Economico Finanziario, sebbene fosse scaduto il 31 dicembre scorso.

Con una dettagliata interrogazione depositata nei giorni scorsi, il capogruppo della minoranza, Massimo Leardi, ha chiesto lumi sul decreto di proroga firmato dal primo cittadino il 13 gennaio scorso, praticamente a due settimane di distanza dalla scadenza del contratto precedente, conferito con precedente decreto sindacale n° 84/2022 del 2 novembre scorso a Matilde Iannaccone.

“Il sindaco Di Cerbo deve spiegare come ha potuto prorogare un contratto inesistente in quanto scaduto, e deve anche dire come abbia potuto la responsabile Iannaccone continuare ad adottare determinazioni ed atti per i quali non aveva nessun titolo a farlo in quanto il precedente incarico aveva validità sino al 31 dicembre. Il primo cittadino chiarisca se ritiene che gli atti e determinazioni adottate dalla Iannaccone siano legittimi, e quali provvedimenti si intendono adottare al riguardo”.

Conseguentemente alla interrogazione, i consiglieri di opposizione  Leardi e Vincenzo Friello hanno inoltrato una circostanziata diffida indirizzata al sindaco per chiedere l’annullamento in autotutela dei provvedimenti adottati dal Responsabile Finanziario, e contestualmente hanno inviato la diffida “al Prefetto di Caserta ed all’ANAC affinché, ognuno per le rispettive competenze, si attivino per accertare eventuali responsabilità a tutela della legittimità degli atti amministrativi e della trasparenza nei confronti dei cittadini di Baia e Latina”, denunciano Leardi e Friello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera sull'incarico di responsabile del Comune prorogato 2 settimane dopo la scadenza

CasertaNews è in caricamento