rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Marcianise

Interporto, incarico ad un avvocato romano per revocare l’accordo messo sotto inchiesta dalla Procura

Per gli inquirenti non è valido, il commissario chiede un parere pro-veritate prima di cancellarlo

Sarà l’avvocato Corrado Morrone dello studio legale associato Panunzio e Romano a redigere il parere pro-veritate per il Comune di Marcianise sull’accordo tra l’Ente e l’Interporto Sud Europa finito al centro di una inchiesta della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che ha portato nei mesi scorsi ad indagare sul dirigente Gennaro Spasiano, l’ex patron dell’ISE Giuseppe Barletta ed anche sugli ex assessori della giunta guidata da Antonello Velardi. 

Il commissario prefettizio Michele Lastella (che si è già costituito parte civile nel processo) ha deciso di chiedere un parere legale per valutare se annullare o meno l’accordo sottoscritto tra Comune ed Interporto  che, secondo la Procura, sarebbe stato basato su una polizza fideiussoria irregolare e che, oltretutto, avrebbe dovuto ottenere il via libera del consiglio comunale (fu approvato solo dalla giunta). Per l,’esperto amministrativista romano è prevista una spesa di poco meno di 7500 euro.

La vicenda è finita nel mirino della Procura della Repubblica in quanto Barletta riuscì ad ottenere permessi a costruire per l’area dell’Intorto proprio sulla base di una “convenzione stipulata il 29 giugno 2016 dallo stesso Spasiano con i rappresentanti delle società del gruppo interessate, illegittima appunto perché a sua volta non approvata dall’organo consiliare del Comune di Marcianise” secondo l’atto d’accusa degli inquirenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interporto, incarico ad un avvocato romano per revocare l’accordo messo sotto inchiesta dalla Procura

CasertaNews è in caricamento