rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità Piedimonte Matese

Impianto di rifiuti da 17 milioni, scoppia la polemica: "E' pericoloso"

Si è costituito un comitato che ha pubblicato un manifesto contro il progetto di Civitillo

È nato il comitato civico "Pomerium" dal simbolo della fontana di piazzetta Vallata, composto da Mariolina Bisceglia, Andrea Boggia, Renato de Lellis, Dino Farina e Marcello Mastrangelo, per contestare la delibera comunale per la realizzazione di un impianto industriale per il trattamento dei rifiuti, dal costo di 14.329.180 euro.

La contestazione tramite un manifesto. "Si tratta di un polo impiantistico per la lavorazione rifiuti differenziati, Raee e rifiuti Speciali - si legge nelmanifesto -. Il sindaco Civitillo si è affrettato a definirla 'isola ecologica', ma ammorbidendo il lessico non cambia certo la sostanza: le vere funzioni dell’impianto sono chiare dal progetto di fattibilità. Nel paragrafo sicurezza del progetto - è scritto ancora nel manifesto -, compare un elenco dei rifiuti urbani che potranno essere ricevuti dall’impianto, che dunque sarà abilitato non solo alla raccolta, lo stoccaggio e la lavorazione dei rifiuti urbani; non già anche ai Raee. Nell’elenco dei rifiuti previsti compaiono tutte le tipologie non più domestiche, che il Catalogo europeo dei rifiuti indica come pericolosi: farmaceutici, pesticidi, batterie al litio e accumulatori, oli esausti, smalti, vernici, detergenti, prodotti biochimici, rifiuti contenenti mercurio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto di rifiuti da 17 milioni, scoppia la polemica: "E' pericoloso"

CasertaNews è in caricamento