rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità Mondragone

Il Comune spende 450mila euro per ridurre la Tari: il caso arriva in Parlamento

Santillo (5 Stelle) presenta interrogazione sull'utilizzo dei fondi governativi

Il senatore del Movimento 5 Stelle Agostino Santillo ha presentato un' interrogazione parlamentare ai Ministri dell’Interno e dell’Economia riguardo l’impiego di 450mila euro "a riduzioni Tari per le utenze domestiche” da parte dell’amministrazione comunale di Mondragone.

Il Comune avrebbe impiegato tale somma, a fronte dei 694.545,39 euro ricevuti dal Governo in virtù del decreto-legge n. 73 del 2021 e con la restante parte (244.545,39 euro) destinata a bonus una tantum, con deliberazione di giunta numero 85 del 28 ottobre 2021.

L’interrogazione mira a fare chiarezza sull’apparente arbitrarietà della ripartizione del fondo da parte dell’ente, con l’impiego di determinate somme solo per la TARI domestica, “escludendo le spese per i consumi delle utenze domestiche relative all'acqua, alla luce e al gas, nonché l'aiuto nel pagamento dei canoni di locazione".

“L’interrogazione - spiega il Senatore Agostino Santillo - riguarda alcuni importanti quesiti sollevati dai componenti dell’Associazione Mondragone Bene Comune, rispetto ai quali gli attivisti del Movimento 5 Stelle della cittadina in provincia di Caserta hanno posto immediatamente la massima attenzione. È mia intenzione - ha concluso Santillo - fare chiarezza sulle procedure in questione nell’esclusivo interesse dei cittadini di Mondragone.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune spende 450mila euro per ridurre la Tari: il caso arriva in Parlamento

CasertaNews è in caricamento