menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hamsik lascia la 'sua' Castel Volturno dopo 12 anni

Il capitano del Napoli, diretto in Cina, era diventato cittadino onorario della città del litorale

Arrivò non ancora ventenne al Napoli, nell’estate del 2007, trovando subito ‘ospitalità’ a Castel Volturno, dove si trasferì per restare vicino ai campi di allenamento. Marek Hamsik, il capitano di tante battaglie, lascerà la maglia azzurra a 31 anni per raggiungere la Cina.

È cosa fatta il trasferimento al Dalian Yifang del capitano slovacco, dopo 12 anni di carriera nel Napoli condite da 520 partite e 123 reti, più dell’idolo dei tifosi Maradona. Irrinunciabile l’offerta arrivata dalla Cina, dove guadagnerà circa 27 milioni di euro per le prossimi tre stagioni.

'MAREKIARO' CITTADINO ONORARIO

‘Marekiaro’, come viene chiamato dai supporters azzurri, era diventato uno di casa anche a Pinetamare, la zona di Castel Volturno dove ha sempre vissuto in questi anni, tanto da vedersi riconosciuta ad agosto la cittadinanza onoraria, con una cerimonia di consegna delle chiavi assieme al sindaco Dimitri Russo.

Un rapporto con Castel Volturno da sempre fortissimo: qui aveva anche regalato un campetto da calcio, oltre a partecipare spesso alle iniziative dell’associazione ‘I Love Pinetamare’, tra cui il bagno di Natale nelle acque gelide del litorale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    ‘Gomorra 4’ sbarca negli Usa, Saviano: “Ce pigliamm pur’ l’Ammeric!”

  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento