Il superpoliziotto che ha arrestato Sandokan commissario alla Sanità in Calabria

Il Governo punta sull'ex Questore di Caserta Guido Longo: "Un uomo delle istituzioni"

Guido Longo

Dall'arresto dei capi dei Casalesi alla guida della Sanità in Calabria. E' l'ex questore di Caserta Guido Longo il commissario per la sanità calabrese nominato dal governo dopo un'impasse di quasi tre settimane. 

Durante il suo periodo a Caserta Longo ha ottenuto risultati eccellenti nella lotta alla camorra tra cui gli arresti dei capi del clan dei Casalesi Antonio Iovine e Michele Zagaria e del capo assoluto Francesco Schiavone detto "Sandokan". Dopo Caserta a Palermo da questore ha vietato i funerali del boss Bernardo Provenzano.

"Un uomo delle istituzioni, che ha già operato in Calabria, sempre a difesa della legalità", ha twittato il premier Giuseppe Conte subito dopo la nomina di Longo.

L'accettazione dell'incarico di mettere ordine nella disastrata e indebitata sanità calabrese è "atto d'amore verso la Calabria, che é la regione in cui mi sono formato professionalmente come funzionario di polizia. Il mio é anche un dovere istituzionale verso il Governo, che mi ha scelto e che ringrazio", ha dichiarato Longo a pochi minuti dalla nomina.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento