"La giunta tecnica non si farà, hanno rifiutato tutti le offerte del sindaco"

Apicella torna ad attaccare: "Non gli resta che dimettersi..."

MIchele Apicella

“È ormai trascorso più di un mese dal primo blitz dei Carabinieri al Comune di Trentola Ducenta e l’unica cosa che resta fin troppo evidente è il totale immobilismo in cui, il sindaco e la sua amministrazione, hanno fatto precipitare il nostro Comune”. E’ quanto afferma in una nota il capogruppo dell’opposizione Michele Apicella tornando ad attaccare il sindaco Andrea Sagliocco

“La cittadinanza deve sapere - aggiunge - che, negli ultimi giorni, il sindaco con qualche consigliere e potente sostenitore sono soliti riunirsi non più nelle stanze del Comune ma, nello spazio che, nella Casa Comunale, in passato era stato adibito a parcheggio degli automezzi della spazzatura. Ma sono diventati una setta segreta? Ma veramente non hanno dove andare? O hanno paura a farsi vedere assieme? O temono di essere ascoltati? Cos’altro stanno tramando “per il bene della Citta”, per il “riscatto della Città”, per riscrivere “pagine gloriose della storia della nostra Città”?”.

Secondo Apicella, poi, la tanto annunciata giunta tecnica non si farà più. “Il sindaco ha più volte annunciato l’azzeramento dell’attuale giunta e la creazione di una nuova “di esperti”. A tutt’oggi non ha fato nulla, anzi, ci ha ripensato, e la giunta tecnica, non la fa più. Volete sapere perché? Nessuna di tutte le persone che ha interpellato gli ha dato disponibilità, se non un ex sindaco di un vicino comune del napoletano. La realtà è che questa volta hanno fallito. Non possiamo non considerare che, nella realtà dei fatti, la responsabilità di tutto quanto accaduto è solo del sindaco. Possibile che non riesca ancora a capire che può (e deve) solo dimettersi?”.

E chiosa: “In sette mesi di governo, sindaco ed assessori, sono già costati alla collettività di Trentola Ducenta oltre 80 mila euro per le indennità di carica. Il solo sindaco percepisce un’indennità di oltre tremila euro mensili. Per fare cosa?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualcuno riuscirà mai a quantizzare le migliaia e migliaia di euro spesi, fin ora, dal Comune, per incarichi a professionisti amici od amici degli amici? A tutt’oggi, molti dei Comuni vicini hanno ottenuto finanziamenti molto cospicui (fino a 6-7 milioni di euro) per opere da realizzare. Sindaco, a quanto ammonta quello che hai chiesto ed ottenuto? Durante la campagna elettorale ti sei proclamato “il nuovo in contrapposizione al vecchio”, ti sei assurto a paladino della Città tanto da doverne “riscrivere la storia” con i cambiamenti che dovevi apportare, hai fallito in tutto e per tutto. Oggi, più di ieri, possiamo tranquillamente dire che eri la persona meno adatta a fare questi proclami. Avevi ragione a gridare che “nei primi mesi di governo” avresti dovuto “mettere mano alla modifica del PUC”, alla “realizzazione di una spazio adiacente alla Chiesa di Ducenta”. Oggi, tutto torna. Queste tuonate, così come ti hanno aiutato a vincere, con gli impegni che hai sottoscritto, oggi ti attanagliano e non ti danno la possibilità di fare l’unica cosa che potrebbe tentare di ridarti un briciolo di dignità: dimetterti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento