rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Attualità Mondragone

Giudice di pace senza personale, il Comune offre i "rinforzi"

Un dipendente da Mondragone sarà distaccato alla sede giudiziaria di Carinola grazie all'accordo tra l'Ente e l'ordine degli avvocati

Un nuovo ed importante risultato per il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere sulla gestione degli uffici del giudice di Pace del circondario.

Si è svolto un incontro istituzionale presso il Comune di Mondragone alla presenza del Vicesindaco Francesco Lavanga, dell’Assessore al personale Maria Rosaria Viola, dell'assessore alle attività produttive Maria Rosaria Tramonti, del Segretario generale Teresa De Rosa e del Presidente del Consiglio comunale nonché Consigliere dell’ Ordine degli Avvocati di Santa Claudio Petrella. In tale sede gli amministratori hanno accolto il Presidente del Coa Ugo Verrillo accompagnato dal Consigliere segretario Tiziana Ferrara e dal consigliere delegato alle problematiche degli uffici del giudice di pace Pasquale Romano, e dal consigliere Paolo Falco.

L’incontro, svolto alla presenza dell’avvocato Angela Del Vecchio, leader del gruppo “Dignità Forense” che ha espresso la maggioranza del Consiglio dell’ordine, è stato finalizzato a rendere edotta l’avvocatura della delibera di giunta con cui il Comune di Mondragone, al fine di garantire la conservazione dell’Ufficio del Giudice di Pace di Carinola, preso atto che i sindaci dei comuni di Mondragone, Carinola, Francolise e Falciano del Massico hanno provveduto alla sottoscrizione della convenzione per la richiamata conservazione, e preso atto delle note con cui venivano segnalate le carenze dell’ufficio del Giudice di Pace di Carinola, ha deliberato di distaccare un proprio dipendente di categoria C, presso l’ufficio del Giudice di Pace di Carinola.

Nel corso dell’incontro il cicesindaco ha manifestato la vicinanza del Comune alle esigenze dell’avvocatura e ha garantito un sempre maggiore supporto del comune tutto all’ufficio, anche in sinergia con i rappresentanti dei comuni aderenti alla convenzione. Il Presidente del Consiglio Comunale Petrella nella sua  veste anche di Consigliere dell Ordine e delegato, insieme al Consigliere  Romano, alle problematiche degli uffici del Giudice di Pace ha manifestato profonda soddisfazione per il provvedimento di giunta che restituisce dignità ad un ufficio che presentava non poche problematiche a causa della carenza dell’organico.

Un successo ed un percorso che continuerà con il vigile controllo da parte sia dei rappresentanti dell’avvocatura che della politica locale. Le parole del Presidente Verrillo: "La collaborazione tra enti è una garanzia di stabilità degli uffici del giudice di pace del circondario. Dopo i risultati ottenuti per l’ufficio del Giudice di Pace di Caserta e di Piedimonte Matese, oggi  è stata tracciata una nuova tappa importante e non definitiva per continuare a garantire una maggiore efficienza all’interno dell’ufficio di Carinola. Il lavoro del Consiglio continua e sarà sempre più incessante in forza dell’impegno assunto con i colleghi in sede di insediamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giudice di pace senza personale, il Comune offre i "rinforzi"

CasertaNews è in caricamento