rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità Aversa

Giudice di pace in affanno: "Più personale da settembre"

Ad annunciarlo è il Coa di Napoli Nord dopo un vertice presso i ministero della Giustizia

A seguito dell’ultima denuncia, da parte del Presidente del COA di Napoli Nord Gianluca Lauro, relativa alle criticità degli Uffici Giudiziari del circondario di Napoli Nord con la quale si evidenziava la situazione di ulteriore gravissimo disagio venutosi a creare a seguito della sospensione delle udienze civili a tenersi innanzi il Giudice di Pace di Napoli Nord dal 15 settembre  l 31 ottobre, il Capo del Dipartimento dell'Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi, presso il Ministero della Giustizia, Gaetano Campo ha incontrato il Presidente del COA Lauro, il Presidente del Tribunale Picardi ed il Procuratore della Repubblica Troncone.

Nel corso dell’incontro i vertici dell’avvocatura e della Magistratura di Napoli Nord hanno rappresentato fermamente la delicatezza e la complessità della situazione, soprattutto sotto l’aspetto della inadeguatezza della pianta organica in essere presso il Circondario di Napoli Nord, strutturata a suo tempo su di un “carico zero” e non sull’effettivo numero di utenti serviti (circa 1.000.000) e sui reali flussi degli affari trattati (ad oggi tra i più elevati d’Italia); è stata evidenziata anche la enorme sproporzione di personale in servizio presso i vari Uffici Giudiziari del distretto, in considerazione della quale Napoli Nord necessiterebbe di almeno ulteriori 300 addetti in aggiunta rispetto al numero irrisorio originariamente assegnato di soli 154 amministrativi di cui 4, addirittura ed inspiegabilmente, tuttora distaccati presso la Corte di Appello di Napoli.

“Il dottor Campo ha mostrato grande sensibilità rispetto alle problematiche esposte ed ha assicurato, riconoscendo alla vicenda carattere di assoluta urgenza, che sarà disposta l’assegnazione di nuove unità (assistenti e/o cancellieri) da destinare, in maniera permanente, all’Ufficio del Giudice di Pace di Napoli Nord entro settembre”, fanno sapere dal Coa. Il Presidente Lauro, considerato l’impegno assunto dal Capo Dipartimento Campo ha chiesto al Presidente Picardi, raccogliendone il favore solo all’esito dell’avvenuta assegnazione delle unità di personale promesse, la revoca del decreto di sospensione, in modo da riportare all’ordinario funzionamento l’Ufficio del Giudice di Pace di Napoli Nord. Ha richiesto, altresì, che detto ufficio del GdP venga coadiuvato, attraverso l’impiego di amministrativi in servizio presso il Tribunale, nella pubblicazione degli oltre 16.000 provvedimenti giacenti. Campo ha, poi, precisato che in autunno, questa volta non in sede emergenziale, ma ordinaria e definitiva, sarà valutato e disposto un intervento di modifica, in sensibile aumento, della pianta organica del Circondario del Tribunale di Napoli Nord essendo palesemente acclarata la sua inadeguatezza ab origine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giudice di pace in affanno: "Più personale da settembre"

CasertaNews è in caricamento