menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incendio scoppiato il 17 ottobre scorso allo Stir

L'incendio scoppiato il 17 ottobre scorso allo Stir

Incendio allo Stir, la Gisec ‘rimuove’ i responsabili dell’impianto

La società della Provincia ha avviato anche una indagine interna per scoprire le cause del rogo

Dopo le proteste e le richieste di dimissioni arriva una prima svolta alla Gisec. La società in house della Provincia di Caserta, gestore dell’impianto Stir di Santa Maria Capua Vetere dove lo scorso 17 ottobre è divampato un imponente incendio all’interno di uno dei capannnoni, ha infatti deciso di cambiare il responsabile dell’impianto di trattamento rifiuti. 

La scelta è stata presa durante il consiglio d’amministrazione della Gisec tenutosi nella giornata di ieri, lunedì 22 ottobre. Gli amministratori della società provinciale, dopo una disamina della documentazione disponibile, hanno deliberato “quale primo intervento di procedere ad un’adeguata job rotation di alcune figure apicali all’interno dell’organigramma aziendale - si legge in una nota - con particolare riferimento all’impianto Stir, al fine di assicurare e garantire una significativa discontinuità nelle prassi gestorie”.

Ma non solo. Il Consiglio della società, affiancando l’attività di accertamento sulle cause dell’incendio portate avanti dalla magistrature, ha deliberato contestualmente “l’avvio di un’indagine all’interno della società per il tramite di un Comitato Tecnico, composto da esperti qualificati esterni, chiamato ad accertare le cause di quanto verificatosi e l’eventuale necessità di interventi migliorativi delle procedure aziendali in essere”.

I vertici Gisec hanno inoltre stabilito che andranno ultimate nel più breve tempo possibile le procedure “già avviate nel mese di dicembre 2018 (a seguito dell’incendio allo Stir del primo novembre 2018) volte all’implementazione e all’adeguamento dell’impianto antincendio già esistente, mediante l’installazione di termocamere e sprinkler”,

  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento