Attualità

Giostrine 'negate' ai bambini: dopo la pandemia arrivano i lavori

Genitori imbufaliti per la chiusura delle attrezzature ludiche

Dopo la pandemia ci pensa l'incuria. Giostrine per bambini ancora negate a Caserta. Succede al parco giochi di via Pasteur dove le attrezzature ludiche sono state interdette nuovamente per alcuni interventi di manutenzione. 

E così i genitori ed i bambini hanno trovato la brutta sorpresa. Impossibile accedere a scivoli, molle ed altalene perché 'transennate' col nastro bicolore. Quel che colpisce è la tempistica di tali interventi, sicuramente necessari per preservare l'incolumità dei più piccoli ma tardivi. 

Dopo mesi in cui le aree gioco sono rimaste chiuse per via delle restrizioni Covid sembra davvero una beffa ai danni dei più piccoli. Una beffa doppia visti i lavori di villetta Padre Pio. Insomma, per far godere ai più piccoli un po' di svago all'aria aperta a Caserta sembra che si debbano frequentare quelle dei supermercati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giostrine 'negate' ai bambini: dopo la pandemia arrivano i lavori

CasertaNews è in caricamento