rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Attualità Aversa

La gioielleria Marotta riapre 2 mesi dopo la clamorosa rapina

Il titolare ed un cliente furono sorpresi dai ladri spuntati dal pavimento

Poco più di 60 giorni per riprendersi da uno choc che rischiava di mettere a rischio, completamente, il futuro e per rialzare la saracinesca. C’è tanta forza di volontà, in un momento così delicato anche per la crisi economica che sta travolgendo tutta l’Italia, nella famiglia Marotta, che lo scorso 20 luglio ha subito una clamorosa rapina nel centro di Aversa.

Accadde tutto in pochi minuti. Quattro malviventi sbucarono da un foro praticato nel pavimento dell'attività commerciale. Armati di pistole minacciarono il titolare, Gabriele Marotta, che era in negozio con un cliente ed un commerciante della strada. Legarono loro le mani conducendoli in bagno. Uno dei rapinatori li teneva sempre sotto tiro con la pistola. Gli altri tre fecero razzia di tutto quanto era presente in negozio: soldi e gioielli.

Una rapina che suscitò molto scalpore e che mise a rischio anche il futuro della famiglia Marotta, per la quale venne organizzata anche una raccolta fondi per dar loro sostegno. Ma dopo due mesi si è rivista la luce. Sabato, infatti, c’è stata la nuova apertura dell’attività commerciale che da lunedì ha riaperto ufficialmente i battenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La gioielleria Marotta riapre 2 mesi dopo la clamorosa rapina

CasertaNews è in caricamento