rotate-mobile
Attualità

Il Comune vuole affidare i giardini del Belvedere ai privati

Va alla manifestazione di interesse per la gestione triennale

Il Comune di Caserta vuole affidare i giardini del Belvedere ai privati.

E’ quanto emerge dalla determina firmata dal dirigente Luigi Vitelli che ha aperto la manifestazione di interesse per individuare tre operatori coi quali “dialogare” per affidare la gestione dei giardini del Belvedere di San Leucio. Si tratta di un’ area di circa 19.000 mq di verde con giardini a terrazza, che, si legge nell’atto, “fanno parte del percorso di visita e dove i turisti possono ammirare il ripristino dei frutteti come voluti da Re Ferdinando”. All’interno trovano spazio un uliveto costituito da 90 piante; un aranceto con 50 piante; un limoneto con 70 piante; 20 diverse da piante da frutto”.

Attualmente si è accertato che le aree di verde versano “in pessime condizioni vegetative e di conseguenza produttive, in special modo le piante da frutto dimostrano condizioni di estrema sofferenza, né tanto sono state disposte operazioni colturali recenti fatte al terreno”. Ed il Comune intende rivolgersi ai privati “stante i cronici problemi di bilancio ed al fine di preservare tutto quello di positivo realizzato fino ad ora”. L’dea è quella di affidare per 3 anni la gestione e la manutenzione del verde attrezzato di circa 19.000 mq. su cui sono collocate anche le piante da frutto.

L’aggiudicatario, secondo le intenzioni dell’amministrazione comunale, “provvederà con un progetto di valorizzazione e promozione del complesso monumentale a commercializzare con marchio del sito Unesco il prodotto finito attraverso uno spazio appositamente dedicato nel complesso monumentale e con una serie di iniziative quali convegni, meeting e degustazioni tese a far conoscere il prodotto realizzato valorizzando così il complesso monumentale, sito Unesco, famoso non solo per la produzione della seta, ma anche le produzioni agricole esistenti”. L’affidatario dovrà inoltre versare una percentuale di frutti (almeno il 10%), derivanti dalla raccolta, ad associazioni indicate dall’amministrazione comunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune vuole affidare i giardini del Belvedere ai privati

CasertaNews è in caricamento