Mossa dei genitori anti Ztl: "Paghiamo per entrare come la piscina"

Il comitato lavora in vista del prossimo anno scolastico

Il comitato dei genitori della scuola De Amicis di Caserta sta già lavorando in vista del prossimoa anno scolastico per cercare di risolvere in anticipo le problematiche che hanno caratterizzato l'anno appena concluso. E così, nei giorni scorsi, hanno indirizzato al sindaco Carlo Marino una lettera con la quale chiedono un maggior coinvolgimento della dirigenza scolastica nell'azione relativa ai lavori nella struttura per evitare allagamenti ed altri problemi che blocchino il percorso scolastico degli alunni.

Ma, soprattutto, il comitato ha avanzato una proposta relativa alla Ztl che l'amministrazione comunale di Caserta ha voluto avviare in corso Giannone proprio negli orari di ingresso ed uscita dei bambini. I genitori, infatti, si sono detti disponibili a pagare la stessa somma della società che ha in gestione la piscina comunale per permettere l'ingresso ai propri iscritti anche negli orari della Ztl. I genitori, dunque, sarebbero pronti a pagare la stessa somma per poter accompagnare i propri bambini (soprattutto quelli della scuola materna) nei pressi della scuola, soprattutto nei periodi invernali. Ora si attende la risposta del Comune.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

Torna su
CasertaNews è in caricamento