Mossa dei genitori anti Ztl: "Paghiamo per entrare come la piscina"

Il comitato lavora in vista del prossimo anno scolastico

Il comitato dei genitori della scuola De Amicis di Caserta sta già lavorando in vista del prossimoa anno scolastico per cercare di risolvere in anticipo le problematiche che hanno caratterizzato l'anno appena concluso. E così, nei giorni scorsi, hanno indirizzato al sindaco Carlo Marino una lettera con la quale chiedono un maggior coinvolgimento della dirigenza scolastica nell'azione relativa ai lavori nella struttura per evitare allagamenti ed altri problemi che blocchino il percorso scolastico degli alunni.

Ma, soprattutto, il comitato ha avanzato una proposta relativa alla Ztl che l'amministrazione comunale di Caserta ha voluto avviare in corso Giannone proprio negli orari di ingresso ed uscita dei bambini. I genitori, infatti, si sono detti disponibili a pagare la stessa somma della società che ha in gestione la piscina comunale per permettere l'ingresso ai propri iscritti anche negli orari della Ztl. I genitori, dunque, sarebbero pronti a pagare la stessa somma per poter accompagnare i propri bambini (soprattutto quelli della scuola materna) nei pressi della scuola, soprattutto nei periodi invernali. Ora si attende la risposta del Comune.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento