Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Neve e gelo: porte aperte per i senzatetto alla stazione

Le misure straordinarie della Caritas di Caserta per fronteggiare l’emergenza freddo

Quattro stanze alla "Casa Sorriso" di via Mondo, una stanza alla stazione ferroviaria di Caserta e l'apertura straordinaria della casa "Laudato si" di via San Carlo. Sono queste le misure adottate dalla Caritas Diocesana, di cui è responsabile don Antonello Giannotti, per fronteggiare l'emergenza gelo per i senzatetto, con le temperature che si abbasseranno nuovamente in serata ed in nottata.

"Non ci facciamo trovare impreparati - dichiara don Antonello - Avremo a disposizione una stanza nella stazione ferroviaria di Caserta che ci è stata concessa inoltre il responsabile è stato gentilissimo a non chiudere la struttura. Lì vicino, inoltre, c'è la casa "Sorriso" dove il Comune ci ha dato altre due stanze e quindi arriviamo a 4 complessive nella struttura. Infine aprirà anche la casa "Laudato si", che apre solo in situazioni di emergenza come questa. Insomma come Caritas, in collaborazione con l'associazione "Angelo degli ultimi" che lavora a stretto contatto con noi, siamo soddisfatti di poter fronteggiare questa emergenza magnificamente bene".

Don Antonello ha poi lanciato un appello alle associazioni che tutte le sere portano cibo ai meno fortunati alle quali ha chiesto di "restare fino alla fine della consumazione dei pasti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve e gelo: porte aperte per i senzatetto alla stazione

CasertaNews è in caricamento