Meloni chiede l'esercito a Castel Volturno: "La mafia va combattuta non importata"

Sit in con la leader di Fratelli d'Italia per la lotta contro la malavita africana

Il sit in a Castel Volturno con Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni a Castelvolturno per verificare di persona la situazione di degrado di Destra Volturno oramai occupata dagli immigrati irregolari e dalla mafia nigeriana.

La leader di FdI ha stigmatizzato l'abbandono subito dal territorio di Castel Volturno della politica in questi anni che ha concesso alla criminalità organizzata, ed in particolare alla mafia nigeriana, di fare di questa zona un punto di spaccio e di prostituzione. Si è fatta pertanto promotrice di una proposta tesa a chiedere l'intervento dell'esercito in modo costante e continuativo sulle zone del Castelvolturno e del litorale della provincia di Caserta al fine di ristabilire la legalità in un territorio martoriato dalla nefasta presenza della mafia nigeriana, una delle criminalità organizzate più pericolose e cruente del mondo.

Nel corso della manifestazione, secondo quanto rivelato dalla stessa Meloni, c'è stato un sit in di Fratelli d'Italia per chiedere "l'intervento dell'esercito e una legge speciale contro la mafia nigeriana, contro la camorra, contro tutte le mafie. La mafia va combattuta, non importata!", ha concluso Meloni.

A salutare la leader nazionale era presente tutta la dirigenza del partito a partire dal presidente regionale Gimmi Cangiano, il presidente provinciale Enzo Pagano, la coordinatrice cittadina del capoluogo di provincia Giovanna Petrenga, nonché i coordinatori provinciali d’area Claudio Ursomando, Valentina Iovinella, Luca Alfredo d'Andrea, Michele Serao, Gennaro Caserta, Antimo Nocera e Pasquale di Fruscia, nonché l'intero coordinamento cittadino di Castelvolturno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla manifestazione ha partecipato anche la delegazione di Fratelli d'Italia di Maddaloni con la coordinatrice Valentina Carangelo che al termine ha sottolineato come "Sono tante le situazioni di degrado, di abbandono e di degrado che investono i nostri territori, incontri come quello di oggi sono importanti perché ci permettono di far conoscere a chi finalmente fa sentire la vicinanza dello stato, la situazione dei nostri territori e ed elaborare misure di contrasto. Presenti anche il vicesindaco Gigi Bove ed il consigliere Aniello Amoroso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento