rotate-mobile
Attualità Capua

Dieci anni nel chiostro dell'Annunziata senza mai pagare il fitto al Comune

Nominato un legale per il recupero delle somme dovute

Il Comune ha avviato un'azione legale per il recupero dei canoni di locazione che la società a cui era stato affittato un locale sito nel Chiostro del Palazzo della SS. Annunziata non ha versato. E' stato infatto affidato l'incarico legale all'avvocato Salvatore Di Nosse che dovrà seguire l'iter burocratico tra il Comune di Capua e la società.

L'Ente e la società avevano stipulato un contratto di locazione ad uso commerciale per il locale del Chiostro del Palazzo della SS. Annunziata con scadenza fissata al 5 luglio prossimo per un canone annuo pari a 2.175,12 euro, oltre le spese di tipo condominiali. Dalla determina si legge che la società nel corso del tempo non ha adempiuto in maniera regolare al pagamento dei canoni dovuti. Il Comune aveva già provveduto ad inviare una diffida nei confronti dell'avvocato difensore del legale rappresentante della società ove richiedeva il pagamento della somma quantificata in 21.132,50 euro a titolo di canoni di locazione, comprensivi di spese di tipo condominiale, non versati dal 01/10/2012 al 31/03/2021.

Il sub commissario straordinario ad inizio aprile ha deciso di intraprendere un'altra azione per il recupero delle somme decidendo di procedere con la nomina di un legale al fine di intraprendere ogni azione correlata e finalizzata a rientrare nel pieno possesso dell’immobile in questione e per poter procedere al recupero di quanto dovuto all’Ente nonché ogni adempimento consequenziale, correlato e necessario alla gestione della vertenza in questione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci anni nel chiostro dell'Annunziata senza mai pagare il fitto al Comune

CasertaNews è in caricamento