menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Barresi, consigliere comunale di Capua

Roberto Barresi, consigliere comunale di Capua

Finiti i fondi, 14 famiglie escluse dai buoni spesa. Barresi: "Sindaco e assessori rinuncino alle indennità"

Il consigliere comunale di Capua lancia una 'proposta': "Rinunciate a qualche stipendio e aiutate queste famiglie"

Ancora una volta, l’amministrazione comunale di Capua è oggetto di polemiche, in ordine alla gestione dell’emergenza Covid-19 ed alla consegna dei pacchi alimentari in favore dei cittadini aventi diritto. Al riguardo, è intervenuto l’esponente politico civico di opposizione, Roberto Barresi, il quale ha dichiarato: “E' stato reso noto che a Capua, ben 14 famiglie sono state gravemente escluse dalla consegna dei buoni alimentari per mancanza di risorse economiche. A tal proposito, il sindaco ha dichiarato che “stanno vedendo di trovare in qualche modo, dalle casse comunali, la somma necessaria per assicurare un rimedio, in futuro, a tale situazione”. Sempre ieri, poi, è stato pubblicato, sul sito del Comune di Capua, il Piano Economico Generale per i prossimi tre anni, dove i nostri amministratori comunali si sono attribuiti ben 130.930,30 euro di indennità per il sindaco e gli assessori e ben 28.470,06 euro per i consiglieri comunali e per il loro presidente. Le due notizie – prosegue Barresi -  sono assolutamente gravi e contrastanti. Ma come? Non ci sono poche migliaia di euro per dar da mangiare a ben 14 famiglie capuane e poi ci sono ben 159.400,36 che i nostri amministratori comunali potranno allegramente incassare, attingendo tutti i mesi e per tre anni dal danaro pubblico, cioè dai soldi che i Cittadini versano pagando tasse e tributi? Vuoi vedere che fra questi tributi, ci sono anche quelli pagati dalle 14 famiglie? Vuoi vedere che le 14 famiglie mantengono i politici capuani e poi restano senza soldi per mangiare? Tutto ciò, che è sotto gli occhi di tutti, è vergognoso, indegno ed assurdo". 

Il consigliere di minoranza poi continua: "La si smetta una buona volta di raccontare chiacchiere ai Cittadini, prendendoli in giro tutti i giorni e si portino avanti fatti immediati, veri e concreti!!! Il sindaco, gli assessori, il presidente del consiglio comunale ed i consiglieri diano l’unica dimostrazione di solidarietà che in questo momento possono dare alla città e, soprattutto alle 14 famiglie disagiate, rinunciando ad una piccola parte delle loro ingenti indennità e costituendo un fondo di solidarietà sociale per i cittadini colpiti dai disagi economici dell’emergenza Covid-19!!! Un gesto da compiere immediatamente che, da un lato risolverebbe subito i problemi alimentari di ben 14 famiglie e, dall’altro, dimostrerebbe che il concetto di Capua solidale non è una presa in giro! Non resta che vedere – ha concluso Barresi - se esiste davvero a Capua un amministratore comunale che condividerà la mia proposta e le aspettative della Città, rinunciando alle proprie indennità e devolvendole ai cittadini bisognosi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento