rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Maddaloni

L'attacco: "Finanziamenti persi per il mercato", l'assessore: "Sono gufi"

Scontro a distanza tra il consigliere Tenneriello e l'assessore Cioffi

“Non è stato finanziato con i fondi del PNRR il progetto di ammodernamento da oltre 5 milioni di euro del mercato agroalimentare presentato dal comune di Maddaloni al Ministero dell’agricoltura”. Lo afferma il consigliere comunale di minoranza Angela Tenneriello. “Il bando PNRR stanzia 150 milioni euro per gli investimenti nei mercati agroalimentari all'ingrosso ed ha lo scopo di migliorare la capacità commerciale e logistica delle strutture favorendo al contempo la riduzione degli impatti ambientali attraverso interventi di riqualificazione energetica ed incrementando la riduzione degli sprechi alimentari attraverso, ad esempio, il rafforzamento dei controlli merceologici e la distribuzione delle eccedenze alimentari” spiega l’esponente dell’opposizione. “Le risorse messe a disposizione per l’attuazione della misura sono pari a 150.000.000 euro per gli anni dal 2022 al 2026 con progetti di investimento dal costo totale non inferiore a 5 milioni e non superiori a 20 milioni di euro e da ultimare entro 24 mesi a partire dalla data di concessione delle agevolazioni e, comunque, non oltre il 30 giugno 2026. Di tali risorse, il 40% è destinato a finanziare progetti realizzati nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Sicilia, Sardegna e Puglia. Il progetto del comune di Maddaloni si è classificato al 26° posto su 32 partecipanti e quindi ben oltre i 150 milioni di euro finanziati dal bando, infatti, al momento, vi sono progetti per oltre 210 milioni di euro che precedono quello del comune di Maddaloni. Sicuramente un duro colpo per la struttura che ne limita notevolmente la crescita e lo sviluppo. Un duro colpo per la crescita economica e sociale del territorio. Quella offerta dal bando PNRR è purtroppo un’occasione al momento irripetibile in quanto non sono previsti ulteriori finanziamenti fino al 2026".

Non è della stessa idea, invece, l'assessore Gennaro Cioffi: "Il bando in questione specifica chiaramente che, rispetto ai 150 milioni stanziati, vi è una riserva del 40% in favore dei progetti presentati nel sud Italia e questo pone il Comune di Maddaloni saldamente al nono posto in graduatoria. Inoltre il decreto specifica chiaramente che il finanziamento sarà concesso al termine delle verifiche  tecniche dei progetti avendo, fino ad ora, Invitalia, valutato solo l’ammissibilità degli interventi riaspetto ai principi del PNRR e, in particolare, a quello del DNSH, e ai tag green e digitale richiesti. Parliamo, quindi, di un procedimento in pieno corso che vede il progetto presentato dal nostro Comune dichiarato ammissibile e in corso di valutazione tecnica. L’aspetto più grave è constatare che molti personaggi maddalonesi che ruotano intorno al mondo della politica, anche da sponde diverse, si ritrovino poi a gufare contro la città, perché di questo si tratta, per il solo motivo di rivalsa personale: mancati assessori, mancati sindaci, mancati uomini. Noi facciamo sempre il tifo per Maddaloni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'attacco: "Finanziamenti persi per il mercato", l'assessore: "Sono gufi"

CasertaNews è in caricamento