L'emergenza Covid non ferma la festa del Sacro cuore di Gesù

Quest'anno non ci sarà la solita solennità, la festa si celebrerà intorno all’altare

L’emergenza coronavirus non ferma la festa in onore del Sacro Cuore di Gesù a Recale. “Non festeggeremo con la consueta solennità – fa sapere don Silvio - Sicuramente vogliamo dare una presenza serena e fruttuosa che ci consenta di lodare e ringraziare il Signore, nel rispetto delle norme, ma eliminando comportamenti dissipati, festaioli e distraenti, cedendo il posto al silenzio. Vogliamo evitare l’inautenticità dei rapporti e favorire il raccoglimento e la contemplazione. Celebreremo la nostra festa intorno all’altare immergendoci nell’amore di Dio”. La festa si terrà giovedì 3, venerdì 4 e sabato 5 settembre alle ore 19, mentre domenica 6 settembre alle 8,30 e alle 20. “Sarà l’occasione, spero, per evidenziare, come questi mesi ci hanno aiutato a capire l’importanza di restare tra noi e con il Signore Gesù”, ha affermato don Silvio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi l’appello ai fedeli: “Da qualche anno stiamo operando su un progetto di ristrutturazione del palazzo unito alla chiesa parrocchiale che terminato, sarà a disposizione per le opere pastorali e per la casa canonica - ha aggiunto il parroco - Oggi data l’attuale situazione di precarietà, l’impegno economico è di grande carico per la nostra comunità. E’ vero che circa 150mila euro sono finanziati dall’8xmille alla Chiesa Cattolica, ma resta in ogni caso da sostenere una somma notevole, specie se teniamo conto che casse della parrocchia sono pressochè vuote. Pensando poi ai mesi segnati dolorosamente dalla pandemia da coronavirus, dove abbiamo sperimentato, accanto a tanto altro, il sopraggiungere di situazioni di disagio economico, di precarietà e di povertà che hanno interessato persone, famiglie, realtà lavorative e anche la nostra parrocchia. Molti di voi vogliono bene alla nostra comunità e non si sono mai tirati indietro quando c’è stato bisogno di loro. Unendo le forze di ciascuno, riusciremo nell’intento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Nuovo boom di contagi nel casertano, ma crescono anche i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento