Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

Festa della Repubblica al Monumento ai Caduti: "Unità e democrazia valori fondanti"

La deposizione della corona di alloro e il messaggio di Mattarella. In piazza Vanvitelli concerto degli alunni del Cirillo

Si è svolta al Monumento ai Caduti di Caserta la tradizionale cerimonia della Festa della Repubblica. All'evento hanno preso parte il prefetto Giuseppe Castaldo, il questore Andrea Grassi, il sindaco di Caserta Carlo Marino e il vicepresidente della Provincia Marcello De Rosa e le più alte autorità civili e religiose della provincia di Caserta.

Dopo la deposizione di una corona di alloro, è stata data lettura del messaggio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha ricordato l'importanza dell'unità e della democrazia, valori fondanti della nostra Repubblica. Successivamente, il Prefetto Castaldo, dopo aver dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, ha proceduto alla consegna della medaglia d’oro al Sergente Maggiore Capo dell’Esercito Italiano Luca Patrizio, riconosciuto “vittima del terrorismo” per un attentato subito a Nassiriya, e delle onorificenze al “Merito della Repubblica Italiana” conferite dal Presidente della Repubblica a cittadini della provincia di Caserta, accompagnati dai vertici provinciali dei Corpi militari di appartenenza e dai Sindaci. Particolarmente emozionante è stato l’intervento dei giovani Maria Zagaria, Giovanni Scialdone e Emanuela Tessitore, premiati dal Capo dello Stato come “Alfieri della Repubblica” per essersi distinti grazie alla loro attività in favore del mondo della cultura, della comunità scolastica e nel salvataggio di vite umane, che hanno raccontato al pubblico la propria esperienza, portando ai coetanei un messaggio di impegno civile e solidarietà nei confronti del prossimo.

Il Prefetto Castaldo, nel ringraziare le autorità e i cittadini presenti, ha espresso grande apprezzamento agli Alfieri della Repubblica e a tutti i giovani presenti, che costituiscono la speranza per il futuro del nostro Paese, invitandoli a seguire “modelli positivi” ispirati ai valori fondanti della Costituzione, che celebriamo nel giorno della Festa della Repubblica.

Successivamente, in Piazza Vanvitelli, l’orchestra e il coro del Liceo classico e musicale "Domenico Cirillo" di Aversa hanno eseguito alcuni brani, regalando ai presenti un momento musicale di grande valore artistico. 

All’evento, come di consuetudine, ha partecipato anche una rappresentanza del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta, con il comandante Paolo Massimi, che si è schierata insieme alle altre forze presenti nel picchetto d’onore. Successivamente la cerimonia si è spostata in piazza Vanvitelli, dove i Vigili del Fuoco hanno steso il tricolore sulla facciata del palazzo della Prefettura.

"Il 2 giugno è una giornata speciale che ci ricorda quanto sia preziosa la nostra Repubblica. Come Sindaco, sono profondamente onorato di poter celebrare con tutti voi i valori fondamentali della nostra nazione", dichiara il sindaco di Caserta Carlo Marino.

"Ho partecipato con orgoglio alla Cerimonia svolta al Monumento ai Caduti a Caserta in occasione del 78° anniversario della costituzione della Repubblica. Una mattina all’insegna di valori e spirito identitario. Il mio pensiero va ai giovani affinché questi valori vengano ripresi e divulgati da loro in quanto  sono e saranno l’ossatura del nostro futuro. Saranno gli alfieri dei valori della Repubblica. E’ nostro compito tutelare le nuove generazioni e diffondere ciò che ci unisce sotto un'unica bandiera che è il nostro Tricolore che non smetterà mai di sventolare fino a quando con orgoglio sarà difeso", dice il parlamentare Marco Cerreto di Fratelli d’Italia a margine della cerimonia di Caserta.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Repubblica al Monumento ai Caduti: "Unità e democrazia valori fondanti"
CasertaNews è in caricamento