Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Riardo

La 'Ferrarelle' perde la causa contro il Comune: dovrà pagare più del doppio di tasse

Il Tar dà ragione al Comune dichiarando l'inammissibilità del ricorso della società

Il Tribunale amministrativo regionale della Campania, con decisione numero 04961/2021, pubblicata nei giorni scorsi ha “dichiarato inammissibile per difetto di interesse” il ricorso presentato dalla Società Ferrarelle Spa avverso la deliberazione di Giunta Comunale numero 36 del 5 maggio 2020, iscritto al numero 2450/2020 Reg. ric.

Giova ricordare che la Giunta Comunale con la citata delibera determinava il valore delle aree fabbricabili ai fini dell’applicazione dell’Imu anno 2020, e stabiliva in 24 euro al metro quadrato la base imponibile dei terreni proprietà Ferrarelle sulla quale calcolare l'imposta.

La Società Ferrarelle, invece, nel presentare ricorso al Tar eccepiva diversi profili di presunte illegittimità in ordine all'operato dell'Amministrazione comunale sostenendo che il valore sul quale calcolare l’imposta, relativamente ai terreni di proprietà, doveva essere 10 euro al mq., come veniva attestato da una sua “perizia di parte”.

Il Comune di Riardo si costituiva in giudizio non solo per controdedurre alle tesi difensive sostenute dai legali della Ferrarelle, ma anche per rilevare l’inammissibilità del ricorso per difetto di interesse e lesività.

Oggi, a distanza di appena un anno i giudici del Tar hanno ritenuto corretta l’azione amministrativa e confermato la piena legittimità della delibera di Giunta Comunale numero 36/2020, dichiarando inammissibile il ricorso prodotto dalla Società Ferrarelle Spa.

L'Amministrazione Comunale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 'Ferrarelle' perde la causa contro il Comune: dovrà pagare più del doppio di tasse

CasertaNews è in caricamento