Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Ferie arretrate dei medici: "Con restrizioni Covid sarebbe solo assenza dal servizio"

Lettera dei sindacati a Russo per chiedere la proroga dei termini per godere del riposo

Il direttore generale dell'Asl di Caserta, Ferdinando Russo

Un rinvio al 30 settembre 2020 del termine ultimo per godere dei giorni di ferie accumulati nell'anno 2019 da medici e dipendenti tutti dell'Asl di Caserta. E' questo quanto richiesto dalle segreterie provinciali di ben 10 sindacati, che hanno provveduto ad inviare una missiva al direttore generale dell'Asl casertana Ferdinando Russo

"E' necessario fornire una effettiva e genuina garanzia di tutela dell'integrità fisica, psicologica e di salute del lavoratore, che gli consenta certo di riposare, ma anche di svolgere e partecipare alla vita sociale e familiare", sottolineano nella missiva le segreterie provinciali di Fp Cgil, Fp Cisl, Fp Uil, Nursing Up, Aaroi Emac, Anaao Assomed, Cimo, Fvm, Fials e Fesmed. 

"In una situazione emergenziale come quella attuale, dove vige il cosiddetto distanziamento sociale, ci sono una serie di limitazioni alla mobilità personale, passibili di ulteriori restrizioni qualora dovesse peggiorare la situazione dei contagi - aggiungono i sindacati - Le ferie 2019 da trascinamento usufruite entro il limite temporale indicato dell'ormai vicinissimo 30 giugno 2020 si risolverebbero così in una mera assenza dal servizio. Esse resterebbero sottratte alla finalità di ristoro dell'integrità psico-fisica e psicologica del lavoratore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferie arretrate dei medici: "Con restrizioni Covid sarebbe solo assenza dal servizio"

CasertaNews è in caricamento