Consigliere evoca il fascismo per sostenere il sindaco, bufera in Consiglio

La denuncia in Assise: "Preoccupante il silenzio del primo cittadino e del presidente dell'assemblea"

Il consigliere Claudio Marone

Una vera e propria bufera a Maddaloni dopo l'ultimo consiglio comunale: un consigliere comunale, Claudio Marone, ha evocato il fascismo per sostenere il sindaco. A denunciare l'accaduto i consiglieri comunali Angelo Tenneriello, Imperia Tagliafierro, Michele Russo, Edoardo Tontoli e Domenico Reitano. "Complice uno scarsissimo impianto audio all’interno della struttura adibita per ospitare il civico consesso, sono passate sotto traccia affermazioni gravissime poste in essere dal Consigliere Marone Claudio che solo dopo la chiusura dei lavori abbiamo avuto modo di ascoltare - hanno detto i consiglieri -. Lo stesso, infatti nel perorare la causa in favore dell’amministrazione comunale retta dal Sindaco De Filippo del rendiconto della gestione del Comune di Maddaloni affermava testualmente: “Io amo ricordare le parole di un grande statista che mi stava molto a cuore, che quando fu chiesto a lui ma il fascismo è di destra o di sinistra quell’uomo rispose non è destra né di sinistra è avanti. Allora io mi auguro che questa amministrazione, aldilà della destra e della sinistra continui ad essere avanti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Preso atto di quanto sopra i sottoscritti consiglieri stigmatizzano le gravi affermazioni del Consigliere Marone di esaltazione del periodo più buio della storia d’Italia, superato solo grazie alla Resistenza dei Padri fondatori della nostra Democrazia. "Tali affermazioni sono ancora più gravi se pronunciate in un consesso quale il Consiglio Comunale i cui valori dovrebbero essere ispirati ai principi della Costituzione Italiana di libertà e democrazia. Il silenzio al riguardo di figure istituzionali quali il Sindaco ed il Presidente del Consiglio Comunale sarebbero atti gravi contrari ai principi democratici e repubblicani che hanno sempre caratterizzato la storia politica della città di Maddaloni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento