menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La farmacia comunale di Cesa

La farmacia comunale di Cesa

Ritardi nell'apertura della farmacia comunale, chiesto risarcimento alla Regione

Una società ha chiesto al Tar di valutare la possibilità di un risarcimento

Ritardi nel rilascio dell'autorizzazione all'apertura della farmacia comunale di Cesa, la Inco. Farma chiede un risarcimento alla Regione Campania. La presidente della Sezione Quinta del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, Maria Abruzzese, ha firmato un decreto "ritenuta la necessità, al fine di istruire la causa, che la ricorrente depositi in giudizio gli atti relativi al conferimento della gestione ad essa ricorrente della farmacia per cui è causa, con particolare riguardo al contratto di servizio della gestione, nonché lo Statuto del Consorzio intercomunale per i Servizi Socio-Sanitari (C.I.S.S.), finora solo richiamati negli atti di causa ma non presenti nel fascicolo di causa". 

Per esigenze di correntezza di ruolo sarà fissato l’udienza di trattazione solo all’esito dell'istruttoria e quindi è stato ordinato il deposito degli atti indicati nel termine di 60 giorni a carico dei ricorrenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento