Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Famiglie casertane nella morsa dei debiti, patto tra Comune e commercialisti

Il protocollo d'intesa per aiutare i cittadini in stato di sovraindebitamento: "Importante sotto il profilo sociale"

Il Comune di Caserta e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta hanno siglato un protocollo d’intesa che ha la finalità di tutelare i singoli individui e, più in generale, le famiglie in stato di sovraindebitamento.

In particolare, l’accordo prevede di: assistere il cittadino che si trovi in una situazione di eccessivo indebitamento, anche al fine di salvaguardare la propria dignità personale; sensibilizzare cittadini, professionisti ed imprenditori sulle caratteristiche e sulle possibilità offerte dalla nuova disciplina, al fine di arginare la crisi e rilanciare consumatori ed imprese in difficoltà; diffondere l'educazione finanziaria nelle scuole secondarie di secondo grado, promuovendo un processo di alfabetizzazione finanziaria finalizzata a prevenire fenomeni di sovraindebitamento futuro.

L’obiettivo del protocollo d’intesa, quindi, è quello di consentire ai cittadini (consumatori, disoccupati, professionisti e imprenditori non fallibili) l’accesso alle procedure di soluzione della crisi da sovraindebitamento, utilizzando come strumento operativo l’Organismo di Composizione denominato “OCC – ODCEC Caserta” costituito dall’Ordine come servizio gratuito per la fase conoscitiva e di raccolta della documentazione necessaria per l’avvio della pratica.

Sulla base di quanto previsto dal protocollo, il Comune fornirà adeguata informazione dell’iniziativa sul territorio comunale attraverso i propri strumenti di comunicazione, prevedendo, all’interno del proprio sito istituzionale, un link di richiamo a una pagina web dedicata all’educazione finanziaria e all’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento. L’Ente patrocinerà eventi formativi e di informazione sul tema, in stretta sinergia con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta. Insieme le due realtà organizzeranno anche programmi di educazione finanziaria nelle scuole. L’Ordine fornirà assistenza continua in materia di sovraindebitamento, assumendo un ruolo diretto nell’aiuto di coloro che vivono una situazione di oggettiva debolezza economica.

"Per noi - ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino - il protocollo d’intesa riveste grande importanza soprattutto sotto il profilo sociale, intervenendo a tutela delle fasce più deboli della popolazione, quelle che affrontano un problema serio quale il sovraindebitamento. Questo fenomeno, in realtà, riguarda tutti, anche tanti professionisti. Il Comune si impegna sin d’ora a pubblicizzare questa convenzione e a supportare l’Ordine nell’organizzazione di eventi informativi e di formazione rivolti ai cittadini. Come Amministrazione abbiamo a cuore il tema della tutela delle persone con fragilità, dei più deboli, attraverso iniziative come questa, che sono di fondamentale importanza. Il nostro obiettivo, con questa collaborazione, è mettere a disposizione uno strumento utile a dare una risposta al cittadino, a risolvere un problema e a superare una sofferenza grave".

"Come professionisti - ha aggiunto il presidente dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta, Pietro Raucci - cerchiamo di dare una mano a chi ne ha bisogno. Abbiamo puntato a una collaborazione con i Comuni e con le Caritas, che sono i luoghi dove si recano le persone in difficoltà e, naturalmente, anche quelle che sono alle prese con problemi di sovraindebitamento. Con il Comune si tratta di una sinergia importante, che mette insieme un Ente pubblico e un ordine professionale, che svolgono queste attività senza fini di lucro, nell’esclusivo interesse dei cittadini che vivono un momento di criticità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglie casertane nella morsa dei debiti, patto tra Comune e commercialisti
CasertaNews è in caricamento