Domenica, 25 Luglio 2021
Attualità

Caccia agli evasori: ingiunzioni di pagamento per 6 milioni di euro

Il sindaco Golia: "Continuiamo la battaglia per le regole e la legalità, pagare tutti e pagare meno"

Il sindaco Alfonso Golia

Arrivano brutte notizie per i cittadini che non hanno pagato le bollette dell'acqua ad Aversa. Sono infatti partite le prime ingiunzioni di pagamento per un importo totale di 6 milioni di euro e le verifiche incrociate sugli intestatari dei contatori. L'obiettivo di questa 'caccia' agli evasori dell'acqua è di recuperare l’intero importo che ammonta a 18 milioni di euro. "Questa azione non piacerà a chi non ha mai pagato i consumi idrici, storico problema della città - ha affermato il sindaco Alfonso Golia - Non piacerà a chi, pensando di essere più furbo degli altri, ha lasciato i contatori intestati a defunti, condomini o società che non esistono più. Questa azione piacerà a chi invece, tra mille difficoltà, ha sempre pagato tutto". "Continuiamo la battaglia per le regole e la legalità che avevamo promesso in campagna elettorale e che tra mille ostacoli stiamo conducendo a testa alta nell’interesse di tutti. Per pagare tutti e pagare tutti meno", ha concluso Golia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia agli evasori: ingiunzioni di pagamento per 6 milioni di euro

CasertaNews è in caricamento