"Dossier del degrado", esposto al Comune | FOTO

Il quartiere più popoloso del Capoluogo tra alberi caduti e giostre rotte

Gli alberi ancora a terra dopo il maltempo

È stato protocollato questa mattina al Comune di Caserta il documento del laboratorio politico "Avanti Caserta" sulla situazione di degrado presente all'interno del rione Vanvitelli, il primo quartiere popolare costruito nel Capoluogo.

L'esposto, sottoscritto da Gesualdo Napoletano (coordinatore dei Giovani Socialisti a Caserta) e Pier Gaetano Fulco (Comitato Crescita "Enrico Mattei" - Italia Viva Caserta), è stato elaborato a margine dell'incontro di novembre con una delegazione di residenti del rione Vanvitelli, che ha visto coinvolto, tra l'altro, anche il deputato di Italia Viva, Gennaro Migliore , che ha aperto il tour nei quartieri casertani lanciato dal laboratorio politico "Avanti Caserta".

Attraverso il documento, indirizzato al sindaco Carlo Marino, al vice sindaco Franco De Michele, al presidente del consiglio comunale Michele De Florio e ai capigruppo consiliari di maggioranza e opposizione, i due giovani casertani Napoletano e Fulco hanno chiesto un intervento urgente da parte dell'amministrazione comunale per porre rimedio alle innumerevoli problematiche che attanagliano il rione Vanvitelli.

Il tutto ovviamente per dare seguito alle istanze dei residenti legate principalmente a diverse situazioni scottanti: potatura degli alberi interni al quartiere; regolare manutenzione del verde pubblico; una maggiore attenzione da parte della ditta responsabile alla pulizia degli spazi interni del quartiere; illuminazione pubblica; riqualificazione delle giostrine per bambini; rifacimento del manto stradale interno e abbattimento delle barriere architettoniche per i diversamente abili; programmazione e manutenzione del campo di calcio in erba sintetica inaugurato dal Comune nel mese di luglio; presenza settimanale degli uffici mobili in dotazione alla polizia locale; risveglio culturale del quartiere attraverso la programmazione di eventi; trasporti pubblici.

"L'obiettivo di Avanti Caserta è non soltanto fare elaborazione politica ma soprattutto entrare a contatto con le persone nei diversi quartieri e segnalare alle istituzioni, in un rapporto di collaborazione e lealtà, tutte le problematiche che vanno risolte, sia di ordinaria che straordinaria amministrazione - ha sottolineato Pier Gaetano Fulco - Soltanto così si potrà riavvicinare la popolazione alla politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento