rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Attualità

Strade Pulite, il sindacato dell'Esercito: "Servono condizioni dignitose"

"Siamo Esercito" pone l'accento sui disagi e sui rischi che corrono i militari impegnati nell'operazione attiva dal 2008 per fronteggiare l'emergenza rifiuti

"Siamo Esercito", il Sindacato Italiano Autonomo Militare Organizzato Esercito, accende i riflettori sull'operazione "Strade Pulite", chiedendo condizioni più dignitose per i militari.

"Tra i tanti compiti spesso dimenticati, l’Esercito - spiegano dal sindacato - dà il suo contributo fin dal 2008 in Campania per l’emergenza rifiuti tramite l’operazione 'Strade Pulite'. Lo fa da allora senza sosta, lontano dai riflettori ma con il consueto impegno e dedizione che contraddistingue la nostra forza armata. E i nostri colleghi continuano a farlo anche quando sono costretti ad alloggiare accasermati in condizioni per niente ottimali, con servizi igienici in condizioni quantomeno precarie, inadeguate e del tutto non consone né dignitose. Queste condizioni, oltre a diffondere disagio, espongono i militari a inutili rischi per la salute".

Il sindacato Siamo Esercito "ha quindi ritenuto di dover intervenire e ha segnalato la situazione, ponendo l’accento sugli obblighi di Legge in carico al datore di lavoro. Il S.I.A.M.O. Esercito ha richiesto il massimo impegno affinché siano adottate misure celeri e soluzioni adeguate per ripristinare condizioni igienico-sanitarie ideali ed eliminare ogni possibile rischio per la salute, permettendo al personale di continuare ad operare nelle migliori condizioni psicofisiche possibili. Auspichiamo che il nostro intervento possa risolvere questa annosa situazione che oramai va avanti da troppo tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade Pulite, il sindacato dell'Esercito: "Servono condizioni dignitose"

CasertaNews è in caricamento