Attualità

Un premio allo studente-eroe che ha salvato clochard dal suicidio

L'encomio solenne dell'amministrazione del sindaco Marino a Lorenzo Principe: "Il volto nero e la morte stampata negli occhi di quell'uomo mi hanno segnato tanto"

Encomio solenne per aver salvato la vita di un uomo da un tentativo di suicidio: questo il riconoscimento che il sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha deciso di attribuire (a nome di tutta l'amministrazione comunale) a Lorenzo Principe, il 29enne di Gricignano d'Aversa, laureando in Farmacia all'Università Vanvitelli, che nella mattinata di lunedì 18 gennaio 2021 salvò la vita ad un clochard 60enne che stava per lanciarsi dal cavalcavia che unisce viale della Libertà a via Roma.  

L'encomio è stato ufficializzato in mattinata presso la sala giunta del Comune di Caserta, alla presenza del primo cittadino e dei genitori del ragazzo oltre che, tra gli altri, anche del dirigente nazionale del Psi Francesco Brancaccio e dei consiglieri comunali Antonio De Lucia, Liliana Trovato, Pasquale Antonucci, Massimo Russo e Massimiliano Marzo. "Lorenzo è un esempio di quello che io intendo per partecipazione attiva all'interno di una civitas - ha detto a Casertanews il sindaco Marino - Il suo grande spirito eroico e spiccato senso del dovere civico siano da esempio per ognuno di noi, affinchè questi comportamenti diventino quotidiani. La comunità deve essere unita per affrontare e risolvere i disagi sociali".

A distanza di poco più di tre mesi da quanto accaduto quella mattina di gennaio, il 29enne di Gricignano non riesce a non pensare alle sofferenze di quell'uomo che ha tentato il suicidio. "Ripenso spesso a quello che è accaduto quella mattinata - racconta Lorenzo Principe a Casertanews - Il volto nero, la morte stampata negli occhi di quel signore mi hanno segnato tanto. Spesso alcune cose ci appaiono scontate nella nostra vita e ad esse non diamo particolare importanza. Quel signore non aveva un'identità, una casa nè tantomeno degli affetti su cui fare affidamento. Dalle sofferenze c'è tanto da imparare ed io, grazie proprio a questo episodio, ho capito davvero il valore della vita".

Dopo esser riuscito a sventare l'estremo gesto, Lorenzo si è recato dai carabinieri di Caserta per sapere come stesse il clochard. "Alla fine sono riuscito a mettermi in contatto con lui - spiega - Mi sento responsabile nei confronti di quell'uomo, perchè il suo è stato sì un tentato suicidio ma soprattutto un grido d'aiuto. Dunque ho cercato in questi mesi di tessere una rete per aiutarlo". 

Infine il messaggio ai suoi coetanei. "La vita è un dono e vale la pena viverla - sottolinea il 29enne di Gricignano d'Aversa - Faccio mie queste parole di Sant'Agostino: 'la speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno e il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio per cambiarle'. Ebbene, mi auguro che i giovani siano davvero coraggiosi". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un premio allo studente-eroe che ha salvato clochard dal suicidio

CasertaNews è in caricamento