menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'emergenza rifiuti costa caro: 302 euro a tonnellata per toglierli dalla strada

Un'unica ditta ha presentato un'offerta con cifre molto elevate. Razzano: "Offerta fuori mercato, fa rabbrividire"

L’emergenza rifiuti nel comune di Maddaloni costa davvero caro. Gli uffici comunali sono finalmente riusciti a trovare una piattaforma dove trasportare l’umido rimasto a terra nelle ultime due settimane a causa della ‘chiusura’ della ‘Fir Ecologia srl’. Dopo giorni tribolati è arrivata finalmente l’offerta di una società, la ’S. & G. Service srl’ con sede ad Acerra che ha chiesto (ed ottenuto) il pagamento di 302,75 euro a tonnellata per l’umido e 157,50 euro a tonnellata per i resti di potatura. In totale l’affidamento per il mese di luglio costerà circa 80mila euro, una parte dei quali (circa 40mila euro) il Comune ha già provveduto a scalare dall’appalto firmato dalla Fir Ecologia come emerge dal provvedimento firmato dal funzionario del settore Arturo Cerreto.

Sul nuovo affidamento è intervenuto anche l’ex candidato sindaco Peppe Razzano, fondatore del movimento ‘Città di Idee’. “302 euro a tonnellate non le paga nessuno, il costo è anomalo e fuori mercato. Invito chi ha il potere di intervenire a non perdere tempo, i maddalonesi devono sapere. Questa vicenda lascia pensare ad un'iniziativa studiata e portata avanti con 'misteri' ancora da scoprire”. 

“Città di Idee - aggiunge Razzano - la scorsa settimana aveva chiesto che venisse affidato temporaneamente il servizio perché l’emergenza va affrontata preventivando, ovviamente, l’aumento del costo, ma pagare quasi il doppio è una scelta che fa rabbrividire. La mancata programmazione dell'Amministrazione ha portato ad una crisi che poteva e doveva essere evitata,. Il Sindaco De Filippo ha avuto la sfortuna di essere rappresentato da sostituti e delegati non idonei e non all’altezza che hanno dimostrato di non essere capaci nel gestire una problematica che ha bisogna di lucidità. Mi auguro che la differenza di costo venga addebitata a chi ha causato il danno e non ai maddalonesi, chi ha sbagliato deve pagare. Mi auguro che il Sindaco provveda a ridare una immagine diversa negli uomini e nella gestione, non serve l’esercito del selfie o i leoni da tastiera, serve gente seria e responsabile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento