Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

I mercatali casertani chiedono al Governo contributi a fondo perduto

L'Anva Confesercenti invia una missiva ai Comuni per chiedere altresì l'esenzione dal pagamento di Tosap e Cosap

Contributi a fondo perduto ed esenzione dalle tasse. E' il contenuto dei due emendamenti ai vari 'decreti Ristori' che l'Anva Confesercenti della provincia di Caserta, la federazione di categoria degli operatori del commercio su aree pubbliche, ha proposto al Parlamento. Nel dettaglio, la proposta prevede "l'esenzione dal pagamento di Cosap e Tosap fino al 31 dicembre 2020 e successivamente dal 1 gennaio al 30 giugno 2021, sia nel caso rimanga la Tosap/Cosap sia che entri in vigore dal 1 gennaio 2021 il canone unico; ed il contributo a fondo perduto da destinare agli operatori del commercio su aree pubbliche aventi sedi operative nelle zone rosse anche se con sede legale in aree arancioni o gialle".

"Porto a conoscenza di tutta la categoria il grande lavoro posto in essere dalla federazione - fanno sapere Sebastiano Bernardo (presidente regionale dell'Anva Confesercenti) e Giuseppe Amoroso (vice presidente provinciale) - Stiamo portando avanti un'attività senza sosta per restituire dignità agli operatori dei mercati mortificati da questa crisi. A livello provinciale abbiamo inviato una missiva a tutti Comuni della provincia di Caserta, per richiedere l'esonero dal pagamento della tassa e del canone per l'occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche. Inoltre i Comuni devono rimborsare ai titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione del suolo pubblico per l'esercizio del commercio su aree pubbliche, compreso i cosi detti spuntisti, le somme versate dal 1 marzo al 15 ottobre 2020. Ciò ovviamente qualora dette somme siano state indebitamente versate dai commercianti, fermo restando che, se non versate, le predette somme non possono essere pretese dal Comune".

"Chiediamo ai sindaci ed ai commissari prefettizi delle risposte immediate e concrete e al Governo centrale chiediamo l'immediata riapertura di tutti i mercati - aggiungono - Migliaia di famiglie sono allo stremo, parliamo di perdite di fatturato immani con numerosi operatori che avranno difficoltà a riprendere il proprio lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I mercatali casertani chiedono al Governo contributi a fondo perduto

CasertaNews è in caricamento