Attualità

Oliviero firma 2 emendamenti per “colpire” i Consorzi Asi

Le proposte hanno creato tensioni negli ambienti Democrat. Il presidente del consiglio regionale mette nel mirino la difficile situazione dell’alto casertano e del matesino

Gennaro Olviero

Le prime mosse ufficiali del nuovo mandato consiliare di Gennaro Oliviero, che oggi ricopre un importante ruolo istituzionale in consiglio regionale, hanno creato non poche tensioni negli ambienti Democrat. E, soprattutto, hanno rischiato di creare un "corto circuito" tra il presidente della Regione Vincenzo De Luca ed i rappresentanti dei Consorzi Asi.

Il presidente del consiglio regionale, infatti, ha firmato due emendamenti alla legge di bilancio che rischiano di colpire, in maniera forte, i Consorzi Asi della Campania.

Con la prima modifica si chiedeva di non far pagare oneri “alle imprese che si insediano negli agglomerati che non sono stati oggetti di urbanizzazione ed infrastrutture”. In altre parole, secondo Oliviero, se i Consorzi non riescono a realizzare le opere necessarie sul piano logistico, non posso chiedere gli oneri (che però servono proprio a realizzare quelle opere…).

Col secondo emendamento, invece, viene inserita la possibilità, in caso di mancata urbanizzazione, di nominare un commissario ad acta da parte del presidente della Regione Campania, che “procederà alla riperimetrazione degli agglomerati che, per effetto, acquisiscono la destinazione urbana prevista dallo strumento urbanistico comunale vigente”. Praticamente, porzioni destinante alla industrializzazione, sarebbero tornare state destinate a “fine urbano”. Le due proposte, da quanto trapelato da Napoli, sarebbero legate soprattutto alle situazioni che si sono venute a creare nelle zone industriali dell’alto casertano e della zona matesina che negli anni non sono mai state interessate da opere infrastrutturali necessarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oliviero firma 2 emendamenti per “colpire” i Consorzi Asi

CasertaNews è in caricamento