Attualità Sparanise

Volantino diffuso nella notte. Il sindaco sbotta: "Siete come i camorristi"

Nel documento le presunte offese di Martiello ad un candidato estrapolate da una chat whatsapp. Il primo cittadino denuncia la campagna elettorale al veleno ed è pronto alla denuncia

Salvatore Martiello

E' subito una campagna elettorale al veleno a Sparanise. Al punto che il sindaco Salvatore Martiello, in corsa per la riconferma, parla di 'macchina del fango' ed indimidazioni 'di stampo camorristico'. 

Ma cosa è accaduto? Un paio di notti fa un automobilista in compagnia di un amico ha diffuso per le strade del paese un volantino 'apocrifo'. All'interno del documento sarebbero contenute alcune offese rivolte da Martiello ai danni di candidati ed anche persone che non saranno in lizza per un posto in consiglio comunale. Le presunte affermazioni del sindaco - che ne ha smentito la paternità - sarebbero state estrapolate da una chat whatsapp.

"Da un lato puntano a minare la serenità personale e l’armonia familiare dei nostri candidati che saranno, pertanto, invitati a desistere perché “tanto la politica è una cosa sporca…”. Dall'altro mirano ad intimidirli, agitando loro lo spettro della giustizia inquisitrice e dell’imminente indagine con probabile arresto in modo da attenuare ogni entusiasmo positivo - fa sapere Martiello - Ebbene si, e stavolta è il caso di dirlo, tra voi ed i camorristi, quelli che minacciano o mettono bombe, estorcono denaro ed usano la violenza per intimidire il prossimo, non c’è nessuna differenza. Anzi, no. Una differenza c’è: loro ci mettono la faccia, voi no!  Vi manca una buona dose di coraggio e dunque continuate ad agire pure da vigliacchi. In questi decenni ne avete scritte cosi tante che ormai state “sgamati”, come di dice a Sparanise. Siete finanche arrivati al punto di dettarle alle mogli, alle sorelle oppure a qualche dipendente dello Stato infedele, magari costretti pure a correggere errori grammaticali o di sintassi. Perché tutta Sparanise sa che siete degli asini matricolati". 

Attraverso le telecamere di videosorveglianza, comunque, è stato possibile individuare la targa della vettura e nelle prossime ore il sindaco potrebbe denunciarlo alle forze di polizia ed alla Procura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volantino diffuso nella notte. Il sindaco sbotta: "Siete come i camorristi"

CasertaNews è in caricamento