rotate-mobile
Attualità Valle di Maddaloni

Dell'Anno apre la campagna elettorale: "Risolleviamo il paese"

Il candidato sindaco ha incontrato i cittadini

Accolti da tante persone, il candidato sindaco di Valle di Maddaloni Domenico Dell’Anno e i componenti della sua lista ‘diValle’ si sono presentati ai loro concittadini.

"Davanti a noi – ha affermato Dell’Anno - abbiamo una lunga strada da percorrere e siamo pronti a camminare al fianco dei nostri concittadini, perché siamo orgogliosi di Valle. Noi siamo figli di questa terra e in quanto tali non dobbiamo abusarne ma dobbiamo salvaguardarla e tutelarla soprattutto per le generazioni future. Purtroppo Valle di Maddaloni vive da anni una decadenza inesorabile; adesso è arrivato il momento di risollevarla e risolvere tutte le criticità. Per questo motivo abbiamo decido di unirci; siamo un gruppo di persone che vogliono mettersi a disposizione dei cittadini per far rinascere il nostro paese. Non è stato per nulla facile completare la lista che rappresentasse tutte le componenti della società. Per questo ringrazio i miei candidati che hanno deciso di scendere in campo solo ed esclusivamente per il bene di Valle. Nessuno di noi ha interessi personali da tutelare, lavoriamo tutti e ci guadagniamo i soldi per vivere con le nostre attività professionali".

domenico dell'anno sindaco valle di maddaloni2-2

A questo punto il candidato sindaco Domenico Dell’Anno ha presentato i componenti della sua lista, che sono intervenuti chiarendo le loro motivazioni e i progetti futuri per il paese. Già nei prossimi giorni, ci saranno altri incontri per illustrare il programma elettorale: "Chiediamo ai nostri concittadini di darci la possibilità di poter realizzare la nostra idea di una nuova Valle; noi siamo pronti e determinati a rendere realtà il progetto di rilancio del nostro amatissimo paese" ha concluso il candidato sindaco Dell’Anno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dell'Anno apre la campagna elettorale: "Risolleviamo il paese"

CasertaNews è in caricamento