rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Elezioni Rsu, Cisl sbanca nelle amministrazioni. Festa anche in casa Ugl

Della Rocca: "Risultato storico". Palumbo: "Con noi vince il territorio"

Una prima vittoria per tutto il movimento sindacale del pubblico impiego è stata la grande partecipazione al voto delle lavoratrici e dei lavoratori che nella quasi totalità degli enti ha superato l'80% con punte che hanno raggiunto il 94%.

Boom della Cisl

La Cisl Fp afferma ancora una volta la sua leadership nelle autonomie locali confermando la maggioranza assoluta nel comune capoluogo, nella Provincia, ad Aversa, a Santa Maria Capua Vetere, Casagiove, Carinaro ed in molti altri enti locali, totalizzando nei 104 comuni una percentuale di voti di lista superiore al 48%. Anche i lavoratori della sanità hanno espresso grande apprezzamento per il lavoro finora svolto dal gruppo dirigente, che si afferma come prima organizzazione sindacale con circa il 40% dei voti di lista. E' stato ampiamente riconosciuto l'impegno profuso per la tutela del rapporto di lavoro dei tantissimi precari ancora in forze nelle due aziende sanitarie. Tutti gli operatori sanitari, ai quali va riconosciuto il ruolo primario nella gestione della pandemia, hanno premiato l'impegno dell'organizzazione a tutti i livelli, orientando la loro preferenza verso i candidati Cisl. Nelle amministrazioni centralizzate spiccano in particolare i risultati ottenuti in Prefettura, al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, all'Ispettorato Nazionale del Lavoro ed al Polo Museale. In questi enti la Cisl si conferma quale prima organizzazione sindacale e complessivamente la percentuale delle preferenze si attesta sul 40%.

Della Rocca: "Risultato storico"

Analogamente negli enti pubblici non economici, all'Inps e all'Inail la Cisl Fp conferma la sua leadership, in questo comparto la percentuale delle preferenze è di oltre il 30%. Esulta Franco Della Rocca, Segretario Generale: "Questo è un risultato storico per la Cisl Fp di Caserta, un risultato tanto atteso quanto sofferto perché abbiamo dato tutti l'anima, buttando giù strategie di impegno che ci hanno ripagato dello sforzo straordinario dei ragazzi sul territorio e sui luoghi di lavoro. Desidero esprimere il ringraziamento mio e di tutta la Funzione Pubblica di Caserta a tutti coloro che hanno messo quella X così importante sulla voce "Cisl Fp" e hanno dato preferenza ai nostri ragazzi candidati. Con altrettanta forza desidero anche esprimere i miei più vivi ringraziamenti a tutti i candidati che con forza e coraggio si sono messi in gioco, battuti e contraddistinti in questa campagna elettorale, che come sapete è un'arena sempre difficile da affrontare. Evidentemente le nostre proposte, le nostre posizioni hanno convinto le lavoratrici e i lavoratori a votare Cisl Fp. Questa fiducia accordataci ci ha caricato di nuove responsabilità e la nostra organizzazione si impegnerà ancora di più per gestire le problematiche che incontreremo durante il percorso. Un ringraziamento sincero e sentito a tutti, dalla sanità alle funzioni centrali, agli Enti locali, tutti siamo stati preziosi per questo grande successo". 

Ugl: "Vince il territorio"

Tempo di festeggiamenti in casa Ugl dove si registrano risultati positivi alle elezioni per il rinnovo delle Rsu nel pubblico impiego. Inaspettata e per questo simbolica, la vittoria di Orazio Gnarra nel comune di Maddaloni (primo assoluto per numero di preferenze), dove il sindacato di Piazza Ruggiero ha condotto una campagna silenziosa e proficua. La scommessa della Segretaria provinciale delle Autonomie Marianna Grande ha dato i suoi risultati nel comparto che, pronti via, faceva registrare le maggiori difficoltà. Filotto di risultati nella scuola, con due nuove Rsu; a condurre in porto un lavoro di qualità e di cesello la dirigente Alessandra Vigliotti che si è cimentata con una campagna elettorale molto dura e spesso giocata ai limiti della correttezza che l'ha portata a ribadire le sue ragioni anche al comitato dei garanti. Dovrà aspettare il conteggio dei resti Marinella Laudisio, candidata all'Aorn di Caserta dove, da Segretaria provinciale in carica dalla data del 7 Gennaio, ha condotto senza sfigurare, una battaglia contro corazzate radicate da tempo. Aver presentato la lista Ugl Salute per la prima volta dal dopoguerra, viene comunque considerato un grande risultato. Sarà lei a costruire da qui al 2025 una compagine ancor più competitiva. "Si afferma la qualità di uno schema da esportare anche altrove: è il modello Caserta" ha commentato raggiante il Segretario territoriale della Ugl Ferdinando Palumbo "Da noi la stragrande maggioranza dei segretari di categoria si caratterizzano per la preparazione derivante dai titoli accademici conseguiti e il 90% di loro non è collocato in distacco, sono lavoratori veri. Dopo quattro anni di laboratorio sindacale durante i quali abbiamo inteso l'impegno come servizio e come partecipazione ad una comunità valoriale, oggi tocchiamo il punto più alto perché vince il territorio. Ho lavorato e lavoro" ha continuato il sindacalista "per contribuire ad ottenere la rappresentatività ed alla ricerca di un massimo comune divisore tra le categorie produttive, la prova è data dal fatto che chi mi ha seguito non conosce interessi di bandiera. Esempio eclatante quello dei metalmeccanici, i quali si sono spesi alla ricerca di iscritti e candidati per le elezioni nel pubblico impiego, è un'attitudine che noi chiamiamo confederalità. Ai nuovi eletti vanno i miei ringraziamenti ed i migliori auguri di buon lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Rsu, Cisl sbanca nelle amministrazioni. Festa anche in casa Ugl

CasertaNews è in caricamento