menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Filiera bufalina, Schiavone si fa portavoce degli allevatori

Il candidato al consiglio regionale: "La filiera bufalina messa a dura prova da brucellosi e tubercolosi, serve un vaccino per debellare queste patologie"

“Se riuscirò ad essere eletto a palazzo Santa Lucia, cercherò in tutti i modi e mi adopererò per portare la voce degli allevatori in Regione Campania, cercando di trovare insieme con questa categoria la soluzione definitiva al problema brucellosi e tubercolosi che colpisce i capi di bestiame. In futuro io sarò un medico, e se vogliamo debellare queste infezioni trasmessa all’uomo dagli animali, lo possiamo fare solo utilizzando un apposito vaccino, perché al momento non esiste una valida alternativa".

"L'intera filiera bufalina della nostra Provincia è stata messa a dura prova da brucellosi e altre patologie infettive del bestiame che vanno immediatamente fermate; i piani straordinari di intervento devono riuscire ad interrompere il diffondersi del contagio evitando allo stesso tempo abbattimenti non necessari di bestiame. In questo momento storico, gli allevatori sono da soli e porterò avanti la loro battaglia nelle sedi istituzionali. Turismo e mozzarella di bufala rappresentano risorse fondamentali per il rilancio dell’Economia della Provincia di Caserta, e dobbiamo salvaguardare in tutti i modi questi due comparti”. A dichiararlo è Massimo Schiavone, candidato al Consiglio regionale nelle fila del Partito democratico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento