menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Luise, candidato alle Regionali con la 'Lega'

Antonio Luise, candidato alle Regionali con la 'Lega'

Regionali 2020. Luise spinge i giovani: "Sono il nostro futuro"

Il candidato della Lega: "Le nuove generazioni sono da educare al rispetto"

Formazione e disciplina per i cittadini del domani. Nel mondo che sarà, Antonio Luise, candidato al consiglio regionale della Campania tra le fila della lista “Lega - Salvini Premier”, vede al centro i giovani di oggi, i quali vanno formati ed educati con scrupolosa attenzione. 

“Dei processi di cambiamento, i minori ne subiscono le conseguenze dirette ed indirette - afferma il castellano -. E’ su di loro che bisogna lavorare per formare generazioni vincenti, progressiste, in grado di ascoltare, di affrontare i problemi e di risolverli. Nel trambusto della quotidianità, spesso si perdono di vista i ragazzi, che invece andrebbero seguiti passo passo. I genitori devono trasmettere loro insegnamenti sani come il rispetto del prossimo, dell’ambiente, della diversità. Le scuole sono il motore e il fulcro educativo della società del presente e del futuro. Il peggiore errore che si può commettere, è far percepire agli studenti che se le cose vanno in un certo modo, non possiamo far nulla per cambiarle. E’ necessario che le istituzioni siano presenti in modo tangibile nelle scuole di ogni ordine e grado, che i talenti vengano individuati e valorizzati, che il mondo esterno non sia sempre distante anni luce dalle classi”. 

Le opere di sensibilizzazione scolastica sono essenziali: “Introdurre lezioni specifiche e varie attività sul rispetto ambientale stimola lo sviluppo di mentalità ecologiche. Salvaguardare l’ambiente e rispettare la natura è importante. Seguendo questa linea, verrebbe formata una generazione che dice no ai roghi tossici, ai rifiuti gettati ovunque, alla fauna che muore. Ritengo che, da questo punto di vista, si debba spingere tantissimo sulla raccolta differenziata, rispetto a cui i bambini devono essere abituati sin da piccoli. Lo spreco deve lasciare il passo al riciclo, a energie tratte dai rifiuti. Nella Campania che voglio, auspico un forte e radicato senso di disciplina”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Casalesi in Toscana, preso anche l'ultimo indagato: era in un 'B&b'

  • Cronaca

    Festa in casa con un positivo. Avviata indagine

  • Attualità

    Il caso del mercato ortofrutticolo torna in Consiglio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento