Filiera bufalina, Zagaria: "Servono investimenti strutturali"

La candidata alle regionali di Italia Viva in visita alle Fattorie Garofalo insieme alla ministra Bellanova e all'ex europarlamentare Nicola Caputo

La visita del ministro Bellanova, di Nicola Caputo e di Raffaella Zagaria presso le Fattorie Garofalo a Capua

"La presenza del ministro Teresa Bellanova, che ancora ringrazio per la sensibilità dimostrata, e di Nicola Caputo è un chiaro segnale di attenzione sulle problematiche che più da vicino interessano la filiera latto-casearia". E' quanto afferma in una nota la candidata di Italia Viva al Consiglio regionale, Raffaella Zagaria, a margine della visita del ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali presso le Fattorie Garofalo a Capua.

"La presenza dello Stato è necessaria per garantire supporto ad imprese storiche nel settore dell'allevamento bufalino e della produzione di mozzarella di bufala, ma anche per manifestare sostegno e vicinanza ai giovani imprenditori che stanno investendo tanto, sia dal punto di vista economico che di potenziamento strutturale e tecnologico. La tutela della mozzarella di bufala - continua ancora Zagaria - deve essere una priorità da perseguire costantemente perché significa proteggere un'eccellenza delle nostre terre da esportare di più e meglio. Ho avuto poi l'onore di visitare le Fattorie Garofalo, che da piccolo caseificio artigianale è diventata realtà internazionale. Un esempio concreto - conclude Zagaria - da cui trarre certamente insegnamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento