Fecondo (Italia Viva): “Cultura e Turismo, un piano shock per la Campania”

Tredici itinerari per un turismo di qualità in provincia di Caserta

L'ex sindaco di Marcianise Filippo Fecondo

Turismo e Cultura sono due asset fondamentali del programma di Filippo Fecondocandidato alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale della Campania, nel collegio di Caserta, nella lista di “Italia Viva” a sostegno di Vincenzo De Luca Presidente. “Bisogna riprendere il concetto di giacimenti culturali – afferma Filippo Fecondo - rispetto al nostro patrimonio storico e architettonico. I beni culturali rappresentano una delle grandi occasioni per rimettere in moto l'economia casertana, anche stringendo un più stretto rapporto col turismo. Il patrimonio monumentale e paesaggistico della nostra provincia rappresenta la vera ricchezza da utilizzare. Molti dei nostri monumenti sono praticamente invisibili o perché lo sono di fatto o perché non adeguatamente fruibili.  Per il turismo della nostra regione, in particolare della provincia di Caserta, c'è bisogno di un vero e proprio piano shock che tenga in considerazione i nuovi modelli di domanda turistica”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caserta, Santa Maria Capua Vetere, Capua, Sessa Aurunca, Marcianise, Maddaloni, Teano e tanti piccoli centri di cui la provincia di Caserta è costellata, secondo Fecondo sono da tutelare e valorizzare con programmi e progetti innovativi, recuperando risorse aggiuntive dallo Stato e dall'Europa, con una pianificazione pluriennale, puntando anche su una partecipazione sempre più attiva dei privati. “Bisogna investire nella cultura – conclude Fecondo - un patrimonio di saperi del territorio che può essere riscoperto e rilanciato unendo i mestieri tradizionali, l'eccellenza artigiana e l'innovazione, dando vita a nuove modalità di narrazione del prodotto di cui potrà beneficiare anche il settore commerciale. In materia di Turismo propongo una programmazione che punti sulla individuazione di “Prodotti Turistici Integrati”, che tengano in considerazione i nuovi modelli di domanda turistica”. A tal proposito, Filippo Fecondo, al fine di promuovere e valorizzare l'intero territorio casertano, propone tredici itinerari turistici che raggruppano tutti i comuni della provincia, ognuno dei quali è dotato di punti di interesse storico, culturale, architettonico e paesaggistico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Francesco Martucci è il miglior pizzaiolo d'Italia: al secondo posto l'altro casertano Franco Pepe

  • De Luca a 'Porta a Porta' lancia l'ultimatum: "Penultima ordinanza prima di chiudere tutto"

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • Una casertana sbanca il programma di Gerry Scotti: vinti 55mila euro

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento