Regionali 2020. Zoppi e De Cristofaro insieme per 'Casal di Principe Attiva' | FOTO

Inaugurata la sede in piazza San Nicola, il consigliere comunale di maggioranza in sostegno dell'architetto aversano

Un luogo 'simbolico'. Per Casal di Principe e per un consigliere comunale, Pasquale Zoppi, che ha ricevuto (per l'ennesima volta) una risposta importante dai tanti amici che lo hanno sempre sostenuto in questi anni. Tantissime persone sono scese in strada per raccogliere il suo invito a partecipare all'inaugurazione di Casal di Principe Attiva, in piazza San Nicola, a sostegno del candidato al consiglio regionale Orlando De Cristofaro.

E' stata una grande festa, con una organizzazione perfetta e con un messaggio chiaro rivolto a tutti i presenti: "Non potevo che far partire da qui questa nostra campagna elettorale - ha detto Zoppi -, in quello che è la piazza che mi ha visto nascere e crescere. Siamo pronti per questa avventura al fianco dell'amico Orlando". De Cristofaro a sua volta ha sottolineato la grande "voglia della città di Casal di Principe di ripartire, è per me un grande onore avere al mio fianco un consigliere comunale di maggioranza che ha deciso di sostenermi in questa avventura politica. Lo ringrazio di vero cuore per esserci, e per aver fatto sì che questa splendida serata fosse perfetta"

Due giovani professionisti che vogliono dare un volto nuovo al futuro delle loro terre. E che hanno voglia di scrivere, insieme, una pagina importante della storia della provincia di Caserta e della Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento