Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

De Luca vuole votare in estate, Pomposo (AdC): "Idea folle e criminale"

Il segretario provinciale di Caserta di Alleanza di Centro contro il Governatore: "Si pensi alla salute, la politica lasciamola da parte"

Il segretario provinciale di Alleanza di Centro, Nicoletta Pomposo

"Il popolo è sovrano e dovrà sceglie con criterio, ascoltando tutte le forze politiche che scenderanno in campo. Non possiamo pensare a conferenze stampa senza cittadini, significherebbe la morte della democrazia": Nicoletta Pomposo, segretario provinciale di Caserta di Alleanza di Centro risponde piccata all'idea del Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, di andare al voto in estate.

"Una proposta del genere è semplicemente insensata - dice Pomposo - anche perché è necessario che si lavori anche e soprattutto nei prossimi mesi per far sì che si combatta e si vinca questa guerra contro il coronavirus. Non si può nemmeno minimamente pensare di avviare una campagna elettorale lontana dai cittadini. Il popolo ha l'obbligo di conoscere i programmi, le idee e i rappresentanti dei vari partiti. Si dovrà, obbligatoriamente, votare dopo la fine della pandemia. Speriamo che si possa andare alle urne già il prossimo ottobre ma in questo momento la priorità è la salute e la democrazia".

Il segretario provinciale casertano di AdC allontana ogni possibile voto durante il periodo estivo: "E' inconcepibile anche il solo pensare di assembrare migliaia di persone nei seggi elettorali - conclude Pomposo -, è un'idea folle e criminale. Non si potrà andare in spiaggia ma secondo De Luca si potrà andare a votare. Il Governatore si riposi un po' di più, sta perdendo i colpi e anche la ragione. Pensi alle iniziative per risollevare la Regione, in questo momento delicato non faccia politica anche sul virus. Faccia la persona seria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca vuole votare in estate, Pomposo (AdC): "Idea folle e criminale"

CasertaNews è in caricamento