Regionali 2020. Bosco e Mastella presentano gli 8 candidati: "Il progetto continuerà anche dopo le elezioni"

La lista 'Noi Campani' si presenta alla città: "Abbiamo escluso dal progetto persone che volevano sfruttarci, come un taxi, per arrivare a qualcosa di personale"

I candidati di 'Noi Campani' per la circoscrizione di Caserta

Autonomia politica rispetto alla centralità dei partiti e questione meridionale al centro dell'agenda di governo. Sono questi i principali motivi che hanno portato alla formazione di 'Noi Campani' - la lista a cui hanno lavorato il sindaco di Benevento Clemente Mastella e il consigliere regionale Luigi Bosco - che scenderà in campo per le prossime elezioni regionali a sostegno dell'attuale governatore Vincenzo De Luca. Si è tenuta quest'oggi, presso il Vovo Pacomio a Caserta, la presentazione degli otto candidati per la circoscrizione casertana: Davide Guida, Liliana Trovato, Orlando De Cristofaro, Caterina Sagliano, Fortunato Griffo, Agostino Stellato, Maria Luigia Iodice e Gianluigi Santillo.

Tanta voglia di fare e soprattutto di dare forza e carattere alla Regione Campania. E questo grazie ad un'organizzazione pesante nelle convinzioni ideologiche. È quanto emerso dalla conferenza stampa di presentazione di 'Noi Campani'. "È una lista che ci invidiano tutti e di cui siamo orgogliosi, poiché rappresenta le varie aree della provincia di Caserta - ha affermato Luigi Bosco - Ora tocca lasciare la parola ad una campagna elettorale inusuale, ai tempi del Covid. Dobbiamo essere più convincenti possibili perché non sappiamo come possono rispondere i cittadini dopo questa emergenza coronavirus. Questa squadra sono convinto porterà a casa un grandissimo risultato".

'Noi Campani' non sarà una semplice lista solo per le elezioni. "Il nostro è un laboratorio politico anche per il dopo, non una lista solo per le regionali - ha chiarito Bosco - Vogliamo persone che credono nel progetto e non che vogliono sfruttare il progetto, come se fosse un taxi per arrivare a qualcosa di personale". Poi sui motivi della sua non candidatura: "Penso che la politica debba dare messaggi nuovi, bisogna dimostrare di essere diversi e innovativi - ha sottolineato Luigi Bosco - Ho scelto per questo di fare un passo di lato e di fare il regista non il candidato. Mi auguro che chi prenderà il mio posto porterà avanti le mie battaglie su turismo e commercio".

A fargli eco è stato Clemente Mastella che ha affermato: "Il nostro progetto non si ferma alle regionali. La destra e la sinistra sono molto fragili: la prima sovranista, la seconda molto frammentata. Dobbiamo dunque utilizzare questo spazio politico che si è venuto a creare nel Paese. Speriamo di essere una piccola attrattiva che parta dalla Campania e si estenda in tutto il resto d'Italia". "Sono convinto che il quorum calerà notevolmente: voterà meno del 50% alle prossime elezioni regionali. Dunque bisognerà compattarsi ed essere quanto più affiatati possibili in campagna elettorale. La lista qua a Caserta è molto buona e so bene che i candidati di Benevento rischiano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi la stoccata a Matteo Salvini sul mancato utilizzo della mascherina: "Ho visto che é venuto qui a Caserta a fare il gradasso - ha dichiarato Clemente Mastella - Chi fa leggi non può non rispettarle. E le leggi le fa sia chi è in maggioranza che chi è in opposizione. Lui non ha messo la mascherina ed è stato multato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Movida violenta a Caserta: 2 risse e 3 ragazzini feriti

  • Coronavirus, 26 nuovi casi certificati in 16 comuni casertani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento