Regionali 2020. La candidata Gerardina Martino: "Mi sento in debito con la mia terra"

Il senso del dovere è la ragione principale del suo impegno: "La politica regionale può e deve fare ancora di più"

Gerardina Martino

Conoscere i candidati è un aspetto fondamentale per esprimere la propria preferenza alle elezioni. Gerardina Martino, candidata alle elezioni regionali di settembre col Partito democratico, nel collegio di Caserta, lo sa bene ed è per questo che ha voluto raccontare la sua esperienza professionale e le ragioni della sua candidatura. Laureata in filosofia e in scienze giuridiche, Gerardina lavora da sempre nella pubblica amministrazione, come direttore generale e amministratore pubblico. E' andata via dal nostro Sud dopo la laurea e ha vissuto 15 anni nel ricco e generoso Nord per poi ritornare perché, come lei stessa afferma, "mi mancava troppo la mia terra".

"Il senso del dovere è la ragione principale del mio impegno in politica - afferma Gerardina Martino - Mi sento in debito con questa terra, il casertano, che mi accolto ormai tanti anni fa e che mi ha dato tantissimo, in termini di affetto e cura. Non avrei accettato altri collegi; è qui che voglio dare il mio contributo. A spingermi, inoltre, è stata la convinzione di poter mettere al servizio di questi territori la mia esperienza professionale, le capacità, acquisite nel tempo, di saper ascoltare, osservare, comprendere i bisogni e tradurli in azioni concrete. Per formazione credo molto nell'idea di servizio pubblico, inteso come bene comune e la mia cultura del lavoro è estremamente orientata al risultato. Mi piace pensare di essere una dona concreta che si sente gratificata nel trovare soluzioni".

"Intendo mettere tutto il mio impegno su poche ma, per me, fondamentali questioni: opportunità lavorative, dignità occupazionale, valorizzazione del territorio attraverso il suo capitale umano e le sue potenzialità artistiche culturali e produttive - aggiunge la candidata del Pd - La lotta alle marginalità, i diritti dei più deboli, delle madri lavoratrici, la straordinaria battaglia di civiltà sulle questioni ambientali saranno il pensiero costante delle mie giornate, in questa campagna elettorale e successivamente". "Il mio slogan nasce dalla consapevolezza che la politica regionale su questi territori può e deve fare ancora di più - conclude Gerardina Martino - Per i talenti, per la bellezza spesso sfigurata, per i diritti ignorati, per le opportunità negate darò tutto il mio impegno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento