L’emergenza Covid complica le elezioni: presidenti “scomparsi” e c’è chi cerca segretari sui social

Tante rinunce a poche ore dalla costituzione dei seggi. La Prefettura conferma l’indicazione per il “seggio volante”: le comunicazioni al Comune

L’emergenza Covid-19 complica maledettamente questa tornata elettorale di settembre. Oltre al rischio che aumenti l’astensione (che è già una peculiarità tutta italiana), nelle ultime ore c’è stata un’altra emergenza, relativa alla rinuncia da parte tanti presidenti di seggio che, forse preoccupati per l’organizzazione e la possibilità di essere contagiati, hanno desistito. Tanti, soprattutto, i certificati medici che sono arrivati e che hanno costretto i comuni a correre ai ripari. Sui social c’è stato anche chi ha pubblicato messaggi alla ricerca di segretari disposti a lavorare per questa tornata elettorale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto la Prefettura di Caserta ha ufficializzato le modalità di voto per le persone che sono in quarantena perché positivi o in attesa di tampone. Ad oggi, in provincia di Caserta, ci sono oltre 1500 persone in queste condizioni. L’elettore dovrà contattare il Comune e sottoscrivere una dichiarazione con la quale chiede di votare: gli uffici dei rispettivi comuni di residenti dovranno girare la richiesta al Comune di Maddaloni ed al seggio speciale (che sarà ubicato al Covid-Hospital di Maddaloni e non in quello dell’ospedale di Caserta, come si era deciso in un primo momento) che poi provvederà a mettere in moto la macchina organizzativa per il voto domiciliare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

  • Muore un altro paziente che aveva contratto il virus nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento