Comunali 2020. La pioggia non ferma il comizio di Casalba di Nacca e dei suoi candidati

Con l'aspirante sindaco Angelantonio Ventriglia, Michele Lombardi, Tommaso Massaro e Fabio Cipro

La candidata a sindaco Antonietta Nacca

Non c'è pioggia che tenga. Malgrado imperversasse qualche nuvolone e una pioggerellina abbia accompagnato i minuti iniziali, "Impegno Comune per Macerata Campania" non si è fermata ed ha effettuato, come da copione, il terzo comizio nel cuore di Casalba. Il pubblico non ha voluto mancare all'appuntamento ed infatti ha riempito il luogo indicato in via Roma, accanto al Parco Giochi Di Mauro, nel pieno rispetto di tutte le normative volte al contrasto della diffusione del Covid-19.

La candidata alla carica di sindaco Antonietta Nacca ed i candidati consigliere Angelantonio Ventriglia, Michele Lombardi, Tommaso Massaro e Fabio Cipro hanno esposto i programmi di una lista civica che "desidera solo il bene della comunità, senza avere tornaconti personali e dare spazio a clientelismi. Casalba, come Macerata e Caturano, sa di poter cogliere un'opportunità di cambiamento che difficilmente sarà ripetibile in passato. Il biglietto da visita sono i progetti, i volti nuovi rispetto ad un vecchio modo di fare politica e la determinazione, dimostrata concretamente, con cui Impegno Comune sta affrontando gli ostacoli, ultima la pioggia, che si stanno presentando sul percorso della campagna elettorale. Un'efficienza ed una prospettiva di futuro roseo messe al servizio di Macerata Campania, Caturano e Casalba. Il cambiamento è adesso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento