rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità

Elezioni, Cioffi: "Con noi i finanziamenti per le opere pubbliche, agli altri lasciamo il chiacchiericcio"

i volti nuovi della lista Unione Democratica si confrontano con i cittadini

"Nella storia del comune di Macerata Campania, le due amministrazioni Cioffi sono quelle che hanno portato alle casse dell’ente il maggior numero di finanziamenti. Sfido chi parla di immobilismo a dimostrare il contrario", così Stefano Cioffi, candidato sindaco della lista numero 3 'Unione Democratica'. Cioffi e i suoi candidati consiglieri si stanno confrontando con i cittadini, illustrando gli obiettivi previsti nel programma presentato agli elettori. Un elenco concreto di interventi in grado di dare un forte contributo alla riqualificazione dell’intera comunità.

"Il nostro operato è stato caratterizzato dall’attenta osservanza dei limiti di bilancio, che ci hanno portato a scelte difficili ma coerenti con la nostra missione – prosegue Cioffi – I numeri parlano chiaro: tutte le opere pubbliche realizzate e quelle in cantiere sono state completate senza fare alcun mutuo a carico dell'ente o, in alcuni rari casi, con una compartecipazione del Comune per il raggiungimento dell'obiettivo".

Proprio i candidati alla prima esperienza elettorale stanno profondendo il massimo impegno per presentarsi alla cittadinanza. Come Lucia Aiello, 44 anni, con un decennio di esperienza nel campo amministrativo aziendale. "Sono mamma di due adolescenti e sono preoccupata per loro e per tutta la loro generazione. Per questo ho maturato la decisione di propormi come consigliera con l’obiettivo di consegnare ai nostri figli un paese dove vivere sarà sicuro e piacevole". Melania Eviano, 34 anni, biologa, è un volto nuovo delle campagne elettorali ma è da sempre impegnata sul territorio: "Insieme alla lista numero 3 “Unione Democratica" il mio impegno sarà quello di valorizzare la storia e la cultura di tutto il territorio maceratese, con un'attenzione speciale per le frazioni di Casalba e Caturano". Dal canto suo, Alessandro Pallone, 31 anni, sottufficiale dell’Esercito Italiano, sottolinea come «la società di oggi corre veloce, ed è un nostro dovere stare al passo con i tempi. Abbiamo bisogno sin da subito di un’amministrazione autorevole e solida che sia in grado di condurre Macerata verso il futuro". Da Caturano arriva anche Giuseppe Santillo, 33 anni, pluripremiato poliziotto in servizio a Napoli. "In questa mia prima campagna elettorale sto assicurando con determinazione il mio impegno a favore degli ultimi, forte delle esperienze vissute nei contesti più difficili. Combatto quotidianamente per la legalità e la cultura antimafia, promuovendo una società più giusta e sicura». Brillante architetto quarantenne, Stefania Veccia è figlia dell’ex comandante della polizia locale e spiega come: "Da figlia di un comandante della polizia locale e di un'insegnante di scuola elementare, ho avuto il privilegio di crescere in un ambiente che ha formato la mia visione del servizio pubblico, plasmata dai valori di rispetto delle regole e responsabilità verso la comunità. Mi candido con l’obiettivo di applicare la mia esperienza professionale nella creazione di ambienti pubblici e contribuire attivamente alla costruzione di un futuro più luminoso e prospero per la nostra comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Cioffi: "Con noi i finanziamenti per le opere pubbliche, agli altri lasciamo il chiacchiericcio"

CasertaNews è in caricamento