Attualità

Le elezioni fanno slittare la processione del Santo

Il Comitato accoglie la richiesta della Prefettura e posticipa alcuni eventi della festa patronale

Il Comitato di Sant'Elpidio

Arriva, tramite le parole di domenica scorsa nel corso delle Sante Messe del parroco Monsignor Andrea Monaco ed un manifesto predisposto dal Comitato, l’ufficialità del rinvio di alcuni eventi programmati in occasione della festa patronale a Casapulla.

Una ricorrenza molto sentita dai residenti e da quanti non vivono più in paese ma che approfittano della ricorrenza per farvi ritorno. La concomitanza con le elezioni comunali ed europee ha indotto la Prefettura di Caserta che, tramite il proprio rappresentante locale, il Commissario Prefettizio Immacolata Fedele, ha invitato il comitato a differire alcuni eventi programmati per l’occasione. E così mentre restano invariati il Triduo nei giorni 23, 24 e 25 maggio, la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti del 24 maggio e la Messa Solenne programmata per le 11,30 del 26 maggio tutti gli altri appuntamenti sono stati rinviati alla settimana successiva.

Sabato 1 giugno è prevista la festa laica, rappresentata dalla ‘notte bianca’ con numerose attrazioni artistiche e culturali programmate per le strade cittadine, mentre la processione del Santo si snoderà per le vie del paese il giorno successivo, domenica 2 giugno. Un evento molto raro questo, come ricorda il presidente del Comitato di cui l’ultimo ricordo risale agli anni 50.

"In quell’occasione – dice Silvestro Maccariello – a Casapulla non pioveva da diversi mesi ed i cittadini decisero di portare in processione S. Elpidio nella configurazione penitente, ossia svestita dei paramenti vescovili. Per la cronaca alcuni giorni dopo a Casapulla piovve".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le elezioni fanno slittare la processione del Santo

CasertaNews è in caricamento