Elezioni comunali. Caterino in piazza per la sfida al quorum

Primo comizio per il sindaco uscente: unico candidato alla fascia tricolore

Il sindaco uscente Vincenzo Caterino

Sono intervenuti in tantissimi al comizio di apertura della campagna elettorale per le elezioni comunali a San Cipriano d’Aversa, previste per il 20 e il 21 settembre. Un appuntamento importantissimo quello di ieri 4 settembre dove sono stati presentati tutti i candidati dell’unica lista “Si-Amo-Sancipriano” con Vincenzo Caterino sindaco.

Prima di parlare di cosa si pensa di realizzare in futuro, il primo cittadino uscente ha voluto illustrare in poche battute una parte rilevante di ciò che è stato già concretamente portato a termine. In primis il “risanamento economico”. Il comune di San Cipriano d’Aversa nel 2013 è stato dichiarato in dissesto economico con 18 milioni di euro in passivo, a cui si aggiungevano 800mila euro di debiti contratti con la ditta addetta al servizio di raccolta dei rifiuti, relativa ad otto mesi di arretrati. Il 27 ottobre del 2014 il sindaco Vincenzo Caterino si insedia al Comune dando il via ad un intenso lavoro di recupero e risanamento, una svolta radicale che ha dato ben presto i suoi buoni frutti. La scelta era tra aumentare le entrate, tassando ulteriormente i cittadini, o concentrarsi sulle uscite. Dunque l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Caterino, ha pensato di intervenire sulle spese correnti. E’stato tagliato tutto ciò che non era investimento, partendo dalla Tari, con un risparmio di 500mila euro in pochi anni, ridimensionando la manutenzione della pubblica illuminazione passando da una spesa di 150mila euro a soli 20mila, riducendo notevolmente le spese telefoniche per tutti gli edifici comunali, comprese le scuole, passando da 60mila euro a 11mila all’anno.

Dunque ad oggi le uscite hanno registrato una riduzione del 25%. Piano finanziario 2014 ( ereditato ) euro 2.593.352,08; piano finanziario 2016 euro 2.076.000,00 ( risparmio di spesa per la collettività di euro 517.352,08 ); piano finanziario 2019 con 1.998.763,00, abbattendo la soglia dei 2 milioni. Anche i tributi relativi all’acqua hanno subito un vero taglio. I ruoli corrispondenti all’anno 2015, oltre ad essere spalmati su due anni, con una rateizzazione in quattro parti, hanno registrato un calo del 30%. Dopo l’abolizione di una vecchia delibera che prevedeva un’unica rata con una maggiore spesa, la convenzione stipulata con Acqua Campania ha portato grandi benefici per i cittadini.

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Caterino, ha contestato, inoltre, il volume idrico medio annuo rilevato dal Piano d’Ambito quantificato in 1.870.950 metri cubi. A seguito di un’attenta e accurata rilevazione, è stato indicato, e poi accettato, un volume annuo pari a 1.198.018 metri cubi, portando così ad un reale e concreto risparmio.  "Oggi – ha detto a gran voce Caterino – e a parlare sono i fatti documentati, abbiamo messo al sicuro le casse comunali e il nostro Comune non ha un euro di debito. Abbiamo sudato tanto e lavorato moltissimo per ottenere questo successo e ne siamo veramente orgogliosi". Non di minore importanza è stata la realizzazione dell’isola ecologica che ha permesso, insieme ad una validissima raccolta differenziata, che ha raggiunto e superato il 65%, di ottenere da Legambiente Campania, nell’ambito della XIV edizione del progetto "Comuni Ricicloni Campania", un prestigioso attestato di merito. E poi il parco “L’Isola che non c’è (era)”, in via Campo d’Isola, realizzato attraverso fondi regionali con il famoso meccanismo dell’accellerazione di spesa che permette ai vari Comuni di usare finanziamenti sospesi per progetti già pronti e da concretizzare in un arco di 365 giorni max. E ancora lo stadio comunale ristrutturato in toto, il centro polifinzionale in un bene confiscato e la stazione ferroviaria dove è passata da 15 treni a 80, e il tanto atteso ampliamento del cimitero, ormai diventata una realtà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi – conclude Vincenzo Caterino – amiamo la politica dei fatti e non delle chiacchiere. Noi professiamo la politica seria e corretta e invitiamo i concittadini ad andare a votare per continuare il nostro grande progetto di rinascita di San Cipriano d’Aversa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano trascina il Pd ad Aversa. De Cristofaro supera i 1900 voti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento